Lunedì 01 Marzo 2021 | 13:30

NEWS DALLA SEZIONE

Innovazione
Gruppo Ladisa, ecco «Be Mentor», incubatore di idee unico nel suo genere

Gruppo Ladisa, ecco «Be Mentor», incubatore di idee unico nel suo genere

 
Popolazione
Puglia e Basilicata, meno culle, più anziani e fuga dalle campagne

Puglia e Basilicata, meno culle, più anziani e fuga dalle campagne

 
Dati Agenas
Coronavirus, in terapie intensive Puglia toccata soglia critica del 30% posti occupati

Coronavirus, in terapie intensive Puglia toccata soglia critica del 30% posti occupati

 
nel Foggiano
Bovino, rissa in un bar per mascherina non indossata: 2 feriti

Bovino, rissa in un bar per mascherina non indossata: 2 feriti

 
nel Barese
Nuovo coprifuoco a Conversano, i giovani contro l'ordinanza: «Da dittatura»

Nuovo coprifuoco a Conversano, i giovani contro l'ordinanza: «Da dittatura»

 
nel Barese
Spaccio di droga, ad Altamura operazione «Abracadabra», 9 misure cautelari

Spaccio di droga, ad Altamura blitz carabinieri, 9 arresti. Moglie denunciò ex marito pusher VIDEO

 
pericolo contagio
Emergenza Covid nel Barese: fioccano le ordinanze anti assembramenti e 12 sindaci chiudono le scuole

Emergenza Covid nel Barese: fioccano le ordinanze anti assembramenti e 12 sindaci chiudono le scuole

 
Dati nazionali
Covid in Italia, meno test e nuovi contagi (+17.455) ma sale indice positività (6,7%): calano i decessi (+192)

Covid in Italia, meno test e nuovi casi (+17.455) ma sale indice positività (6,7%): altri 192 morti

 
dati regionali
Covid in Puglia, 1.053 nuovi contagi su meno di 8mila test (13, 68%): 573 positivi solo nel Barese. Altri 16 decessi

Covid in Puglia, 1.053 nuovi casi ma meno test (13, 68%): 573 positivi nel Barese. 16 morti. Oltre 251mila vaccini effettuati

 

Il Biancorosso

Serie C
Nel derby di Puglia, Il Bari in 10 batte il Foggia 1-0: segna il bomber Cianci

Nel derby di Puglia, il Bari in 10 batte il Foggia 1-0: segna il bomber Cianci

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIl gesto
Potenza, mamma Laura morta a 100 anni, i figli donano tablet a ospedale San Carlo

Potenza, mamma Laura morta a 100 anni, i figli donano tablet a ospedale San Carlo

 
Batdegrado
Trani, l’area del vecchio mattatoio trasformata in discarica a cielo aperto

Trani, l’area del vecchio mattatoio trasformata in discarica a cielo aperto

 
Foggianel Foggiano
Bovino, rissa in un bar per mascherina non indossata: 2 feriti

Bovino, rissa in un bar per mascherina non indossata: 2 feriti

 
Tarantoil fatto
Taranto, a Paolo VI lavori fermi e ponteggi «eterni»: 20 famiglie da tempo vivono «ingabbiate»

Taranto, a Paolo VI lavori fermi e ponteggi eterni: 20 famiglie vivono «ingabbiate»

 
Brindisiintervento tempestivo
Fasano, scopre il marito a letto con l'amante: scoppia la zuffa e i vicini chiamano i CC

Fasano, scopre il marito a letto con l'amante: scoppia la zuffa e i vicini chiamano i CC

 

i più letti

Ancona - Dal cassonetto alla rosticceria

Frugava nei rifiuti per recuperare alimenti scaduti da ricucinare ai clienti di una rosticceria cinese. Denunciata la proprietaria, espulso il dipendente clandestino
ANCONA - Si infilava letteralmente dentro i cassonetti dell'immondizia per trovare e prelevare gli alimenti scartati da un grande supermercato nei pressi - trattati con trielina e alcol - il dipendente giapponese (clandestino) di una rosticceria cinese di Ancona, che poi li riciclava, ricucinandoli e smerciandoli ai clienti ignari. Una pratica interrotta dai carabinieri del Nas e del Nucleo radiomobile di Ancona, che hanno incastrato l'extracomunitario filmando la scena.
La titolare dell'esercizio - che si trova nella zona di Valle Miano -, una cinese di 34 anni, è stata denunciata a piede libero, mentre il dipendente giapponese è stato espulso dall'Italia.
Le indagini sono scattate in base a segnalazioni di residenti, accortisi del fatto che il giapponese entrava nei cassonetti per asportare gli alimenti scartati dal supermercato perchè ammuffiti o avariati e, quindi, trattati con trielina e alcol. Dopo aver prelevato il «bottino» il giapponese lo portava nella rosticceria, dove i cibi venivano cucinati e venduti. I militari hanno ritrovato il materiale nella dispensa e nel frigorifero della rosticceria cinese.
Sono quindi scattate le denunce per commercio e vendita di alimenti nocivi (alcol e trielina) e non genuini (avariati) e per detenzione di alimenti in cattivo stato di conservazione e insudiciati (in relazione alla permanenza per lunghe ore sotto il sole all'interno dei cassonetti dell'immondizia).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie