Lunedì 22 Luglio 2019 | 20:36

NEWS DALLA SEZIONE

L'incidente
Taranto, investe donna e fugge via: rintracciato pirata della strada

Taranto, investe donna e fugge via in auto: rintracciato pirata della strada

 
Verso Parco Loppa
Ex Ilva, si rompe tubatura fuori servizio e sversa olio: tamponata perdita

Ex Ilva, si rompe tubatura fuori servizio e sversa olio: tamponata perdita

 
Verso le elezioni
Regionali 2020: al via il tavolo del c.sinistra: «Primarie entro novembre»

Regionali 2020: al via il tavolo del c.sinistra: «Primarie entro novembre»

 
Il batterio killer
Emergenza Xylella, Coldiretti Puglia presenta il piano "salva ulivi"

Emergenza Xylella, Coldiretti Puglia presenta il piano "salva ulivi"

 
L'odissea
«Per noi cervelli in fuga è impossibile tornare»: la denuncia di una coppia a Emiliano e Decaro

«Per noi cervelli in fuga è impossibile tornare»: la denuncia di una coppia a Emiliano e Decaro

 
Il ripascimento
Monopoli, la spiaggia di Cala Porta Vecchia come a Dubai

Monopoli, la spiaggia di Cala Porta Vecchia come a Dubai

 
I mondiali
Nuoto, la biscegliese Di Liddo si piazza quarta nei 100 farfalla

Nuoto, la biscegliese Di Liddo si piazza quarta nei 100 farfalla

 
Per lo stabilimento di Taranto
ArcelorMittal, riunita oggi la task force sulla sicurezza

ArcelorMittal, riunita oggi la task force sulla sicurezza

 
il più giovane in finale
Mondiali di nuoto, il barese Marco de Tullio: è quinto nei 400 stile libero

Mondiali di nuoto, il barese Marco de Tullio: è quinto nei 400 stile libero

 
Serie c
Scommesse, il Bari è la squadra favorita nei pronostici dei bookmaker

Scommesse, il Bari è la squadra favorita nei pronostici dei bookmaker

 
In via La Piccirella
Foggia, furto in casa di una professionista, ladri via con 40mila euro di gioielli e orologi

Foggia, furto in casa di una professionista, ladri via con 40mila euro di gioielli e orologi

 

Il Biancorosso

IL CALENDARIO
Bari, ecco i prossimi impegnidal Pisa alla coppa Italia

Bari, ecco i prossimi impegni: dal Pisa alla coppa Italia

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceDopo i licenziamenti
Gallipoli, ex lavoratori della Gial Plast si incatenano in aula consiliare

Gallipoli, ex lavoratori della Gial Plast si incatenano in aula consiliare

 
TarantoL'incidente
Taranto, investe donna e fugge via: rintracciato pirata della strada

Taranto, investe donna e fugge via in auto: rintracciato pirata della strada

 
Brindisi«Felicità è donare»
Brindisi, emergenza sangue: Al Bano in prima fila a sostegno delle donazioni

Brindisi, emergenza sangue: Al Bano in prima fila a sostegno delle donazioni

 
BariL'odissea
«Per noi cervelli in fuga è impossibile tornare»: la denuncia di una coppia a Emiliano e Decaro

«Per noi cervelli in fuga è impossibile tornare»: la denuncia di una coppia a Emiliano e Decaro

 
MateraIl caso
Ambiente, sopralluogo assessore Basilicata su spiagge del Metapontino

Ambiente, sopralluogo assessore Basilicata su spiagge del Metapontino

 
FoggiaSanità
Foggia sanità service, Emiliano: «firmati 150 contratti di lavoro a tempo indeterminato»

Foggia, Sanità Service: firmati 150 contratti di lavoro a tempo indeterminato

 
PotenzaDalla Polizia Locale
Basilicata, spiagge sicure: più di duemila beni sequestrati

Basilicata, spiagge sicure: più di duemila beni sequestrati

 

i più letti

In orbita satellite costruito da studenti

E' l'unico satellite italiano ad essere stato lanciato nel 2004, è stato costruito da studenti dell'Università della Sapienza e lanciato dal cosmodromo russo di Baikonur
MOSCA - Il satellite scientifico italiano Unisat-3, costruito dagli studenti della Scuola di ingegneria spaziale dell'Università romana della Sapienza, è stato lanciato oggi con successo dal cosmodromo russo di Baikonur, in Kazakhstan ed ha cominciato regolarmente a trasmettere.
Il microsatellite, del peso di appena 10 kg, è stato messo in orbita con un razzo Dnepr insieme ad altri sette. E' l'unico satellite italiano ad essere stato lanciato nel 2004.
«Un lancio perfetto e tutto ha funzionato benissimo, sono molto soddisfatto» ha detto da Baikonur il prof. Filippo Graziani ordinario di Astrodinamica e sistemi aerospaziali della Sapienza e responsabile del progetto.
L'Unisat-3 è partito alle 10:30 ora di Mosca (08:30 italiane) e alle 10:46 è stato posto in orbita eliosincrona insieme agli altri appartenenti ad Arabia Saudita, Francia e Stati Uniti. Subito dopo l'entrata in orbita il satellite ha iniziato la sua vita operativa trasmettendo i primi dati alla stazione ricevente di San Pietro in Vincoli. Unisat-3 è, come dice il nome, il terzo del programma omonimo ad essere lanciato da Baikonur. Si tratta di un microsatellite di circa 10kg progettato e realizzato a scopo essenzialmente didattico. A bordo vi sono tuttavia dei carichi utili tecnologici da testare: celle solari, un magnetometro per la misura del campo magnetico terrestre in orbita, un sistema progettato dal Gruppo di Astrodinamica della Sapienza (Gauss) per la gestione della potenza prodotta dai pannelli solari e diversi componenti elettronici trai quali lo stesso computer di bordo mai prima impiegato in applicazioni spaziali.
Unisat-3, spiega il prof. Graziani, è stato realizzato e lanciato a costi estremamente contenuti (150.000 Euro in tutto) e in tempi assai rapidi: il lancio è avvenuto a soli 18 mesi da quello di Unisat-2.
La realizzazione a cura degli studenti della Scuola di ingegneria spaziale e dai ricercatori afferenti alla cattedra di Astrodinamica si è giovata della collaborazione di ditte dell'area romana quali la DMA di Aprilia, la Eurosolare di Nettuno e la Oerlikon Contraves.
Graziani ha detto di sperare che l'Agenzia spaziale italiana e il Ministero dell'Università, visto il successo e l'importanza scientifica e didattica del progetto, intendano continuare a finanziarlo.
«Quest'anno il nostro è stato l'unico satellite italiano ad essere lanciato e grazie a noi la bandiera del nostro paese è stata issata insieme a quelle di Stati Uniti, Francia e Arabia Saudita - dice Graziani -, per cui ritengo davvero importante che questo progetto possa continuare». E il professore pensa già a costruire e lanciare nel novembre del 2005 l'Unisat-4, finalizzato soprattutto alla previsione dei terremoti mediante misure del campo magnetico terrestre. E spera che questo lancio possa essere effettuato insieme a piccoli satelliti di altre università italiane in modo da costituire la prima costellazione di microsatelliti universitari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie