Giovedì 22 Agosto 2019 | 17:45

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Puglia, grandinata di maggio: da Regione nessuna richiesta di calamità

Puglia, grandinata di maggio: da Regione nessuna richiesta di calamità

 
Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

 
San Carlo
Potenza, medici malati e infortunati: chiuso reparto neonatale, disposta inchiesta

Potenza, medici malati e infortunati: chiuso reparto neonatale, disposta inchiesta

 
Operazione dei Cc
Poggiorsini, sfruttavano extracomunitari a 70 cent l'ora: arrestati due agricoltori

Poggiorsini, sfruttavano extracomunitari a 70 cent l'ora: arrestati due agricoltori

 
L'inchiesta
Bari e il turismo, viaggio fra info point chiusi o nascosti

Bari e il turismo, viaggio fra info point chiusi o nascosti

 
La condanna
Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

 
Il provvedimento
Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker

Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker
A Massafra in cella 46enne

 
Dai Cc
San Ferdinando, aveva una pistola con cartucce: arrestato 49enne

San Ferdinando, aveva una pistola con cartucce: arrestato 49enne

 
Un 21enne
Villa Castelli, non vuole lavorare e picchia i familiari per i soldi: arrestato

Villa Castelli, non vuole lavorare e picchia i familiari per i soldi: arrestato

 
L'allarme
Bari, il racket distrugge due tendoni dell'uva. «Mandate l'Esercito»

Bari, il racket distrugge due tendoni dell'uva. «Mandate l'Esercito»

 
L'inchiesta
Cerignolano ucciso a Lodi, dubbi del pm sul movente della gelosia

Cerignolano ucciso a Lodi, dubbi del pm sul movente della gelosia

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaInquinamento
Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

 
Bari
Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

 
TarantoUn 46enne
Massafra, perseguita la ex e il suo compagno: in cella

Massafra, perseguita la ex e il suo compagno: in cella

 
BatLa curiosità
Barletta, una Pizza «Art» per Fiorella Mannoia

Barletta, una Pizza «Art» per Fiorella Mannoia

 
FoggiaLa condanna
Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

 
BrindisiIl provvedimento
Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker

Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker
A Massafra in cella 46enne

 
LecceSalento e movida
Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

 
MateraDalla Gdf
Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

 

i più letti

Censimento delle aziende lucane: aumenta la voglia d'impresa

In Basilicata operano 33.086 imprese, 231 istituzioni pubbliche e 2.288 istituzioni «non profit», con 39.923 unità locali e 153.404 posti di lavoro, dipendenti e indipendenti
POTENZA - In Basilicata operano 33.086 imprese, 231 istituzioni pubbliche e 2.288 istituzioni «non profit», con 39.923 unità locali e 153.404 posti di lavoro, dipendenti e indipendenti: sono i «dati definitivi» - diffusi oggi dall' Istat - dell' ottavo censimento dell' industria e dei servizi, svoltosi nel 2001.
L' ufficio regionale per la Basilicata dell' Istituto di statistica ha annunciato oggi i risultati del censimento, precisando che «l' aumento complessivo di 2.370 unità locali rispetto al 1991 è la risultante della crescita delle unità locali delle imprese (1.943) e delle istituzioni non profit (1.243) e della diminuzione delle unità locali delle istituzioni pubbliche (meno 816). In termini di addetti - è scritto nella sintesi della ricerca - si registra un aumento di 9.161 posti di lavoro (6,3 per cento) dovuto alle istituzioni non profit, con 1.336 posti di lavoro in più (54,8 per cento) e alle imprese per le quali si riscontra un incremento di 10.046 addetti (9,9 per cento)».
Nel rilevare che «a livello territoriale il 67,7 per cento degli addetti lavora nella provincia di Potenza» dove, rispetto al 1991, «si registra una consistente crescita dell' occupazione» (8,7 per cento rispetto all' otto per cento della media nazionale), l' Istat ha evidenziato che nell' industria e nei servizi lavorano il 79,3 per cento degli addetti. Si è registrato, inoltre, anche in Basilicata una crescita dell' occupazione femminile, passata nell' ultimo decennio dal 28,5 al 33,18 per cento (i maggiori incrementi occupazionali femminili si sono concentrati nei settori della sanità e dell' assistenza sociale).
Il censimento ha individuato 3.692 collaboratori coordinati e continuativi (il 62,2 per cento dei quali lavora nei servizi) e 329 lavoratori interinali, concentrati in provincia di Potenza, «dove si registra un lavoratore interinale ogni 81 unità locali, contro una media nazionale di uno ogni 40».
Dal punto di vista delle «dinamiche dei settori economici», il censimento ha registrato, rispetto al 1991, «un maggior numero di imprese nei settori delle attività immobiliari, noleggio, informatica, ricerca, altre attività professionali (aumento di 2.709), della sanità ed altri servizi sociali (410), delle costruzioni (401), attività manifatturiere (233), alberghi e ristoranti (190), dei trasporti e telecomunicazioni (119), dell' intermediazione monetaria e finanziaria (93). A tali aumenti si contrappone una diminuzione del settore del commercio e riparazioni (mano 1.580), dell' agricoltura e silvicoltura (meno quattro) e degli altri servizi pubblici, sociali e personali».
Sotto il profilo occupazionale, vi è stata una perdita del 17 per cento nel settore del commercio all' ingrosso (mano 6,2 per cento nel settore in generale); il calo è stato del 20 per cento nel settore delle costruzioni.
Riguardo alla forma giuridica delle imprese, vi è stato in dieci anni un «consistente aumento del numero delle società di capitali (2.075, il 97 per cento in più), con un incremento del 110,5 per cento delle società a responsabilità limitata e una diminuzione del 7,2 per cento delle società per azioni.
Le 231 istituzioni pubbliche censite in Basilicata hanno 1.552 unità locali e 38.645 addetti: vi è stata dal 1991 una diminuzione di unità locali del 34,4 per cento e di dipendenti impiegati del 5,4 per cento.
Infine, dal censimento sono emerse 2.837 istituzioni non profit presenti in regione: vi lavorano 2.837 dipendenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie