Mercoledì 17 Agosto 2022 | 10:36

In Puglia e Basilicata

«Sua altezza» la fòcara  pronta ad incendiare  la lunga notte di Novoli

«Sua altezza» la fòcara  pronta ad incendiare  la lunga notte di Novoli
di DARIO QUARTA 
E’ il gran giorno della fòcara di Novoli. Appuntamento clou, con l’accensione del grande falò devozionale innalzato in onore di Sant’Antonio Abate, e ormai chiamato a simboleggiare tanto altro. Devozione sì, ma anche tradizione, spettacolo e promozione, di un territorio, il Parco del Negroamaro, puntualmente e “istituzionalmente” evocato ma che di concreto sembra aver assai poco
• Tradizioni in Puglia: «Per Sant’Antuono maschere e suono»

16 Gennaio 2010

di DARIO QUARTA 

E’ il gran giorno della fòcara di Novoli. Appuntamento clou, con l’accensione del grande falò devozionale innalzato in onore di Sant’Antonio Abate, e ormai chiamato a simboleggiare tanto altro. Devozione sì, ma anche tradizione, spettacolo e promozione, di un territorio, il Parco del Negroamaro, puntualmente e “istituzionalmente” evocato ma che di concreto sembra aver assai poco. 

La fòcara lo è, in tutti i suoi venti metri di altezza, nelle 70mila fascine di tralci di vite, nell’impegno di decine di persone e di un mese di lavoro speso per innalzarla, e nella festa della sua spettacolare accensione, prevista per le 19.30. Quest’anno affidata simbolicamente a padre Pierbattista Pizzaballa, Custode di Terra Santa, e all’arcivescovo di Lecce Domenico D’Ambrosio, che daranno fuoco alla miccia con la fiammella di Betlemme che si conserva da giorni nella chiesa di Sant’Antonio Abate. 

Un simbolico “fuoco buono” quindi, quello della fòcara, un “colosso di bontà e di meraviglia” già di suo, più che mai quest’anno, grazie, perché no, al concerto di Vinicio Capossela, che si annuncia come un evento nell’evento. Una magia nella magia, con l’incantato mondo delle sue canzoni e le meraviglie del suo “Solo show live” che si affacciano alle 22 al cospetto della fòcara. 

Abbellita e rassettata nella mattinata di ieri, con la tradizionale cerimonia della deposizione della “bandiera” da parte del maestro costruttore Renato De Luca e di tutti gli uomini che per trenta giorni ci hanno lavorato, e poi in attesa par tutto il pomeriggio, dedicato alla solenne processione per le vie del paese e, prima, alle 15, alla benedizione degli animali, in piazza Sant’Antonio. Celebrazione seguita in diretta da “Radio Bau & Co”, web radio del gruppo di Radio Montecarlo, che per l’occasione indice una giornata contro tutte le forme di sfruttamento degli animali. Quindi, dai riti sacri al rituale civile, con il “parterre” naturalmente ricco di rappresentanti istituzionali. 

La politica in primo piano, sempre, ancor di più in periodi “elettorali”. Non mancherà il ministro Raffaele Fitto, habitué della festa, presente anche Vendola, il primo, è da dire, a parlare del falò di Novoli come il “fuoco buono” di Puglia, e non può certo mancare alla sua prima fòcara da presidente della Provincia Antonio Gabellone. A fare gli onori di casa a tutti il sindaco di Novoli, Oscar Marzo Vetrugno, il parroco don Giuseppe Spedicato e il presidente del comitato festa Tony Villani. Partner nell’organizzazione della festa. 

Tutti naso all’insù, come le decine e decine di migliaia di persone che, da sempre, arrivano a Novoli per godere di pochi attimi, di una lunga spirale di botti, girelle, razzi, colori e scintille, fino alla grande fiammata lì, in alto, in cima alla fòcara. Due giorni, o forse di più, che sono di festa per tutti. Sempre più “globale”, con le dirette televisive (Tele Norba, TeleRama e Studio100) e i tanti riflettori e obiettivi puntati, ma che riesce sempre a conservare quel suo lato un po’ intimista e popolare. Quello che riuscirà certamente a cogliere Vinicio Capossela, per trasformarlo in musica ed emozioni. Prima e dopo di lui sul palco, elettronica e reggae con gli Insintesi e le voci di Fido Guido e Alessia Tondo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725