Domenica 14 Agosto 2022 | 01:51

In Puglia e Basilicata

Nel Brindisino, litigio tra automobilisti sfocia in sparatoria

Nel Brindisino, litigio tra automobilisti sfocia in sparatoria
E' bastato il semplice azionamento degli abbaglianti ad un incrocio per scatenare una vera e propria rappresaglia a San Pietro Vernotico dove tre giovani che si ritenevano oltraggiati dal comportamento di un altro automobilista hanno crivellato con colpi di pistola la sua autovettura, rintracciata quand’era già parcheggiata sotto casa del proprietario

09 Gennaio 2010

SAN PIETRO VERNOTICO (BRINDISI) – E' bastato il semplice azionamento degli abbaglianti ad un incrocio per scatenare una vera e propria rappresaglia a San Pietro Vernotico dove tre giovani che si ritenevano oltraggiati dal comportamento di un altro automobilista hanno crivellato con colpi di pistola la sua autovettura, rintracciata quand’era già parcheggiata sotto casa del proprietario. È accaduto la notte scorsa. Dopo la denuncia del proprietario dell’autovettura danneggiata, i carabinieri hanno avviato indagini ed hanno arrestato il 25/enne brindisino Simone Coltaldo, accusato di concorso in detenzione e porto abusivo di armi da fuoco, danneggiamento, simulazione di reato e spari in luogo pubblico.

I due complici del giovane vengono ricercati. Secondo la ricostruzione fornita dai carabinieri, all’una della notte scorsa due ragazzi a bordo di una Fiat Brava stavano rincasando quando hanno incrociato una Golf che viaggiava in senso contrario con a bordo tre giovani. Il conducente della Fiat ha lampeggiato per segnalare la sua presenza, fatto questo non accettato dai tre giovani a bordo della Golf, che hanno deciso di inseguire l’auto 'rivalè. Dopo un pò l’hanno rintracciata in via De Marco, dove il proprietario l’aveva parcheggiata. Uno dei tre è sceso dall’auto e l’ha crivellata di colpi, svuotando due caricatori e fuggendo subito dopo. I carabinieri hanno recuperato sul posto dieci bossoli calibro 7.65 e 9. Immediata la denuncia del proprietario della vettura, ma altrettanto tempestiva anche la finta denuncia di furto in questura da parte del titolare della Golf.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725