Mercoledì 10 Agosto 2022 | 20:10

In Puglia e Basilicata

Santeramo dichiara guerra ai pannolini usa e getta

Santeramo dichiara guerra ai pannolini usa e getta
di ANNA LARATO 
È stato calcolato che ogni bambino produce una tonnellata di pannolini l'anno, che impiegano circa 500 anni per decomporsi. Negli ultimi tre anni, nel comune del Barese sono nati 731 bambini. Fate un po' voi i conti di che montagna di rifiuti si parla. Così, a tutela dell'ambiente, ecco l'iniziativa promossa e finanziata con 88.825,00 euro dalla Provincia di Bari: a 490 famiglie con bambini fino a 2,5 anni di età, sarà distribuito gratuitamente un kit di pannolini lavabili (comprensivo di mutandine, pannetto in cotone e fascette intercambiabili) sufficienti per coprire il fabbisogno di un intero anno

09 Gennaio 2010

SANTERAMO - «Dal pannolino usa e getta all’eco-pannolino» è la nuova iniziativa a tutela dell’ambiente del Comune di Santeramo promossa e finanziata con 88.825,00 euro dalla Provincia di Bari. Il progetto «Dal pannolino usa e getta all’eco-pannolino» fu presentato il 20 marzo scorso a seguito di apposito bando mirato alla realizzazione dell’obiettivo di riduzione della produzione di rifiuti. 

«L’idea progettuale è a firma dell’avv. Giovanni Canal, responsabile del servizio Ambiente, che, ringrazio per l’intenso e continuo impegno profuso nelle molteplici attività ed iniziative a tutela dell’ambiente - afferma Vito Colamonaco, l’assessore all’ambiente - Egli, con la sua fantasia creativa e con la sua comprovata professionalità, ha saputo pienamente convincere i valutatori delle proposte tanto che il progetto ha totalizzato un punteggio di 95/100. Ed ecco quindi ancora una iniziativa per migliorare ulteriormente il risultato del 18 per cento di raccolta differenziata ottenuto grazie all’impegno dei cittadini, che oggi vogliamo incentivare con la diffusione di prodotti riutilizzabili quali valide alternative all’usa-e-getta. Il pannolino monouso lavabile sicuramente consente un buon comfort per la pelle dei bambini, un risparmio non indifferente per le famiglie e quindi una riduzione notevole di rifiuti non biodegradabili». 

È stato calcolato, che ogni bambino produce una tonnellata di pannolini l’anno, che impiegano circa 500 anni per decomporsi. L’alternativa è quindi rappresentata dai pannolini riutilizzabili, lavabili, che, per estetica e design, sono simili a quelli usa-e-getta. Essi, però, presentano una parte asportabile assorbente da gettare ad ogni cambio in modo semplice e pratico nello scarico del WC (essendo fatta di materiale biodegradabile).

«Nel nostro Comune sono nati, negli ultimi tre anni, 731 bambini - spiega ancora l’assessore Colamonaco - Considerato che il pannolino usa-e-getta, mediamente, viene utilizzato fino ai due anni e mezzo del bambino e considerando un peso medio di 300 grammi per ogni pannolino si ricava che ogni giorno viene smaltita oltre una tonnellata di pannolini usa-e-getta. Nel 2008 ne sono stati smaltiti in discarica oltre 400 tonnellate equivalenti a più di 650 cassonetti da 2.400 litri di rifiuto indifferenziato!». 

L’assessorato all’ambiente, con la collaborazione ed il coinvolgimento di due asili nido, del consultorio familiare e dei medici ostetrici e dei pediatra, sta dunque per lanciare una campagna d’informazione e sensibilizzazione diretta alle famiglie con bambini in età compresa fra 0 e 2,5 anni, ai commercianti e condotta in collaborazione con altri enti e professionisti. In tutto saranno coinvolte 490 famiglie con presenza di bambini da 0 a 2,5 anni di età. In queste famiglie sono comprese quelle nelle quali è prevista la nascita di un bambino nel corso del 2010. Alle famiglie, con bambini di età compresa fra 0 e 2,5 anni, sarà distribuito gratuitamente un kit di pannolini lavabili (comprensivo di mutandine, pannetto in cotone e fascette intercambiabili) sufficienti per coprire il fabbisogno di un intero anno.
di ANNA LARATO
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725