Mercoledì 17 Agosto 2022 | 06:26

In Puglia e Basilicata

Montalbano, quella cartellonistica che non sa indicare

Montalbano, quella cartellonistica che non sa indicare
di ENZO PALAZZO
L’Anas di Basilicata, in una ipotetica scuola della cartellonistica stradale, non avrebbe superato l’anno scolastico, ma avrebbe dovuto probabilmente ripeterlo, perché al bel 4 preso in ortografia e in italiano e al 4 preso anche in geografia negli ultimi mesi, oggi aggiunge un misero 2 in matematica nella somma dei km. verso Taranto

02 Gennaio 2010

di ENZO PALAZZO 

MONTALBANO JONICO - Rimandata a settembre. Anzi, bocciata, perché è evidente che non si applica, avendo commesso il quarto errore consecutivo in appena una manciata di km. sulla 106 Jonica. L’Anas di Basilicata, in una ipotetica scuola della cartellonistica stradale, non avrebbe superato l’anno scolastico, ma avrebbe dovuto probabilmente ripeterlo, perché al bel 4 preso in ortografia e in italiano e al 4 preso anche in geografia negli ultimi mesi, oggi aggiunge un misero 2 in matematica nella somma dei km. verso Taranto. Oramai dovrebbe intervenire il ministro della Pubblica istruzione, Mariastella Gemini, che matitone blu in mano, dovrebbe mettere ben tre tratti, errori gravi, al ministro dei Trasporti e di riferimento per l’Anas, Altero Matteoli, per l’evidente stato di impreparazione dell’ente che gestisce le strade statali. Il quale ente, dopo la scuola italiana, la Treccani e il Devoto Oli, dovrebbe essere quello che più di ogni altro conosce l’italiano, per indicare luoghi e toponimi, la geografia del territorio, per indicarci dove andare, e la matematica più semplice, l’addizione e la sottrazione, per dirci in quanto tempo arrivarci. L’errore di ortografia e di italiano, l’ente di gestione stradale lo commise quando indicò Terzo Cavone prima con il numero e il grado, “3°”, per poi scriverlo, dopo la correzione, in minuscolo, “terzo Cavone” (errore ancora non riparato). 

In geografia perché fece sparire l’indicazione “mare di Scanzano Jonico”, sostituendola con l’indicazione privata “Porto Greco” e perché ancora non fa capire ai viandanti in transito, quale è la via principale per Montalbano Jonico. L’errore di matematica è stato commesso invece tra il bivio della Sinnica, a ridosso del confine calabro, e quello sulla Val d’Agri, sotto Scanzano. Sulla Sinnica, gli automobilisti trovano una indicazione per Taranto corretta nella direzione cardinale (e ci mancherebbe) e probabilmente sbagliata in quella chilometrica: 60 km. Dodici chilometri più a nord, giunti al bivio della Val d’Agri, i chilometri per il capoluogo jonico diventano 3 in più, 63, e non 12 in meno, 48. Come da semplice sottrazione matematica: 60 meno 12 fa, infatti, 48. Samuel Beckett e il suo teatro dell’assurdo non avrebbe saputo far di meglio: di questo passo, bivio dopo bivio, Taranto non si raggiungerebbe mai e si stancherebbe anche Godot. Con un dubbio: che sia la letteratura straniera la materia preferita dall’Anas lucana?
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725