Giovedì 06 Ottobre 2022 | 18:29

In Puglia e Basilicata

Lecce, donna perseguitata da marito e figlio: arrestati

Lecce, donna perseguitata da marito e figlio: arrestati
Il padre insieme al figlio avrebbe per mesi minacciato e picchiato la moglie che, in una occasione, sarebbe stata persino cosparsa di benzina dal marito che l'avrebbe anche minacciata di darle fuoco convinto che lo tradisse. I due, Carmelo Fisicaro, 55 anni, siciliano ma residente a Lecce, e il figlio Salvatore, 30 anni, sono stati arrestati a Lecce dagli agenti delle Volanti con l’accusa di stalking. Ma Salvatore Fisicaro smentisce

30 Dicembre 2009

LECCE – Il padre insieme al figlio avrebbe per mesi minacciato e picchiato la moglie che, in una occasione, sarebbe stata persino cosparsa di benzina dal marito che l'avrebbe anche minacciata di darle fuoco convinto che lo tradisse. 

I due, Carmelo Fisicaro, 55 anni, siciliano ma residente a Lecce, e il figlio Salvatore, 30 anni, sono stati arrestati a Lecce dagli agenti delle Volanti con l’accusa di stalking. Gli atti persecutori si sarebbero protratti dal febbraio scorso fino ad oggi. 

Durante tutto questo tempo la donna, di 49 anni, ha più volte denunciato aggressioni fisiche, minacce di morte, danneggiamenti di beni e ingiurie subite dal coniuge da cui si sta separando. In alcuni casi alle minacce e alle ingiurie del marito si sarebbero unite quelle del figlio. In numerose occasioni la donna avrebbe anche subito percosse accompagnate dalla minaccia che non avrebbe visto il nuovo anno. 

Come si evince dalle denunce effettuate alla polizia, la donna avrebbe subito percosse, danneggiamenti alla propria auto e le sarebbe stata perfino bruciata la biancheria intima. Qualche giorno fa la donna, stanca delle vessazioni, si è allontanata da casa insieme alla figlia minorenne, ma il marito, accompagnato dal figlio, l’avrebbe seguita e le avrebbe intimato di farle vedere la bambina. 

Il coniuge l'avrebbe anche seguita fino ad un distributore di benzina e avvicinatosi alla sua macchina avrebbe sferrato un pugno su un finestrino inveendo contro di lei. Infine, stamattina, Carmelo e Salvatore Fisicaro, recatisi presso l’abitazione della donna avrebbero cercato di sfondare la porta d’ingresso pronunciando ancora minacce di morte. Sul posto sono intervenuti i poliziotti che hanno bloccato padre e figlio in flagranza di reato ponendoli agli arresti domiciliari su disposizione del pm di turno Francesca Miglietta.

LA SMENTITA
Con una e-mail giunta in redazione, Salvatore Fisicaro, smentisce il contenuto di questa notizia sostenendo che si tratta di «falsità» e l'esposizione dei fatti sarebbe parziale. Secondo lui, «la persona realmente danneggiata» da quanto è accaduto sarebbe suo «padre Fisicaro Carmelo in quanto invalido al 100/100, cieco e con bisogno di accompagnamento», che sarebbe stato «tradito, abbandonato, e minacciato» dalla signora. Quest'ultima, avrebbe - secondo Salvatore Fisicaro - «allontanato forzatamente la bambina minore» e «senza autorizzazione del tribunale preposto e senza lasciare un recapito telefonico». 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725