Martedì 27 Settembre 2022 | 02:44

In Puglia e Basilicata

ELEZIONI POLITICHE 2022

Centrodestra

43,79%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

26,13%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,79%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,43%

Movimento 5 Stelle

Centrodestra

44,02%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

25,99%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,74%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,55%

Movimento 5 Stelle

 

Vendola: primarie?  facciamole il 17 gennaio

Vendola: primarie?  facciamole il 17 gennaio
Le primarie il 17 gennaio, cioè  prima della seduta del Consiglio regionale pugliese, convocata  per il 19, che dovrebbe esaminare l’emendamento con il quale  potrebbe essere cassata dalla legge elettorale regionale la  ineleggibilità dei sindaci (il così detto «Emilianum»). Lo ha proposto poco fa il  presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola (Sel),  rispondendo alle dichiarazioni fatte in Municipio dal sindaco di  Bari e presidente dell’assemblea regionale del Pd, Michele  Emiliano

29 Dicembre 2009

BARI – Le primarie il 17 gennaio, cioè  prima della seduta del Consiglio regionale pugliese, convocata  per il 19, che dovrebbe esaminare l’emendamento con il quale  potrebbe essere cassata dalla legge elettorale regionale la  ineleggibilità dei sindaci (il così detto «Emilianum»). Lo ha proposto poco fa il  presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola (Sel),  rispondendo alle dichiarazioni fatte in Municipio dal sindaco di  Bari e presidente dell’assemblea regionale del Pd, Michele  Emiliano.


«Penso di essere per il centrosinistra un cuore in più». Così il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola (Sel), risponde a chi gli chiede se non pensa di essere in questo momento il responsabile di una violenta spaccatura del centrosinistra in Puglia e colui che potrebbe aver messo a rischio il progetto di allargamento della coalizione all’Udc. 
«Io – ha risposto stamani Vendola nel suo ufficio sul lungomare di Bari – mi assumo la responsabilità di poter offrire al centrosinistra una ipotesi politica che non coincida con il suicidio». «Perchè temo – ha aggiunto – che il centrosinistra proceda per mutilazioni, e la scomparsa da candidato presidente della mia persona nella maniera in cui si è provato a farlo, rappresenta una mutilazione per la storia concreta del centrosinistra in Italia». 

«Io – ha detto Vendola - sto indicando al principale partito della coalizione una strada che è quella che può portare a riconfermare una esperienza di cambiamento per governare avendo vinto le elezioni. Ho l’impressione che qualcuno, invece, lavori per una prospettiva che può avere un esito catastrofico». «Quindi la mia responsabilità – ha detto – è quella di aver aperto in Italia il problema del rapporto con i centristi, di battermi perchè quel rapporto sia costruito con la politica, con la discussione sui programmi, piuttosto che con una certa furbizia politicistica, per cui le alleanze sono come una altalena». 

«Io resto al mio posto – ha detto Vendola – continuo a lavorare, mi occupo della Puglia, non mi occupo soltanto di battaglie navali». «Mi occupo della Puglia, della Puglia che non lavora, della Puglia – ha continuato – che è in crisi, della Puglia che ha diritto a un altro ambiente, della Puglia delle giovani generazioni, e devo ovviamente continuare a lavorare». «E mi piacerebbe – ha sostenuto – che persino il discorso sul futuro della Puglia, coalizione e programma, si facesse parlando della Puglia». «Quindi – ha concluso – di senso di responsabilità io credo di averne dato abbondanti prove».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725