Martedì 16 Agosto 2022 | 12:37

In Puglia e Basilicata

A casa ha ceri e altare anziano muore asfissiato in incendio

A casa ha ceri e altare anziano muore asfissiato in incendio
MOLFETTA - Secondo la ricostruzione dell'accaduto fatta dai carabinieri, intervenuti sul posto insieme con i vigili del fuoco, l'84enne Pietro Spagnoletti, è morto asfissiato, e in parte carbonizzato, nel rogo scoppiato nella sua abitazione, nel centro storico di Molfetta, perché - mentre era intento a pregare davanti ad un altare votivo realizzato in casa - avrebbe perso conoscenza a causa di un malore e, cadendo in avanti, avrebbe fatto cadere le candele che hanno scatenato le fiamme (foto d'archivio)

26 Dicembre 2009

MOLFETTA (BARI) - Un uomo di 84 anni, Pietro Spagnoletti, è morto asfissiato, e in parte carbonizzato, in un incendio scoppiato nella sua abitazione, al primo piano di una palazzina a due piani, nel centro storico di Molfetta. 

Secondo la ricostruzione dell’accaduto fatta dai carabinieri, intervenuti sul posto insieme con i vigili del fuoco, l’anziano era intento a pregare davanti ad un altare votivo realizzato nella sua casa. 

L’uomo, che viveva da solo, avrebbe perso conoscenza a causa di un malore e, cadendo in avanti, avrebbe fatto cadere alcune candele che hanno provocato un incendio. 

(foto d'archivio)
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725