Venerdì 07 Ottobre 2022 | 01:16

In Puglia e Basilicata

Natale "primaverile" in Puglia e Basilicata al Nord rischio frane

Natale "primaverile" in Puglia e Basilicata al Nord rischio frane
Sul fronte meteo è un'Italia dimezzata quella di questo Natale 2009. Al Nord, dopo le abbondanti piogge delle ultime ore, non è ancora rientrato l’allarme per il rischio esondazione dei fiumi in Toscana ed in Emilia Romagna. Elevato il rischio di frane, smottamenti e valanghe in Lombardia e su tutto l’arco alpino. Al Sud, salvo qualche pioggerella, c'è soltanto del vento forte (soprattutto in Basilicata) a impensierire le Feste, ma le temperature sono magnifiche: a Bari si sono superati i 20 gradi

25 Dicembre 2009

Sul fronte meteo è un'Italia dimezzata quella di questo Natale 2009. Al Nord, dopo le abbondanti piogge delle ultime ore, non è ancora rientrato l’allarme per il rischio esondazione dei fiumi in Toscana – dove vi sono ancora comuni isolati a causa di frane che bloccano le strade di accesso – ed in Emilia Romagna. E resta elevato il rischio di frane, smottamenti e valanghe soprattutto in Lombardia e su tutto l’arco alpino. 

Al Sud, salvo qualche pioggerella, c'è soltanto del vento forte a impensierire le Feste, ma le temperature sono magnifiche: a Bari oggi si sono superati i 20 gradi e si è oltre i 14-15 gradi nelle altre città. Nel capoluogo di regione, qualcuno ne ha approfittato addirittura per fare il bagno a mare dinanzi alle spiagge cittadine. Stessa scena anche in alcune località turistiche lungo la costa a sud del capoluogo. Un quadretto davvero inusuale per questa stagione, che tuttavia dovrebbe mutare sin dalle prossime ore, se si avvereranno le previsioni dei meteorologi che vedono un po' di pioggia su gran parte della regione a partire da questa notte. 

Circa il vento, è soprattutto la Basilicata ad esserne interessata, tanto che pare abbia condizionato l’afflusso ai musei e ai parchi archeologici (che, per decisione del Ministero dei Beni culturali, sono rimasti aperti per tutta la giornata di Natale). In particolare, stamani è stato segnalato un buon afflusso di visitatori al Museo archeologico nazionale “Dinu Adamestanu” di Potenza e al “Ridola” di Matera. Nel pomeriggio, anche a causa del peggioramento delle condizioni atmosferiche, l’afflusso è stato limitato a poche decine di persone. Fino ad ora – secondo quanto si è appreso – il vento non ha comunque creato situazioni di criticità. 

MINIME DELLA NOTTE E DELLE ORE 13 
Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le temperature minime della notte e delle ore 13 registrate oggi in alcune località italiane: 
Alghero 16 18, Ancona 17 22, Aosta -1 np, L’Aquila 13 16, Arezzo 13 16, Bari 15 21, Bergamo 3 7, Bologna 2 7, Bolzano 1 4, Brescia 2 4, Brindisi 16 16, Cagliari 16 19, Campobasso 12 15, Capo Palinuro 15 17, Catania 14 20, Catanzaro 14 np, Enna 14 17, Ferrara 3 6, Firenze 15 16, Forlì 6 19, Frosinone 8 17, Gela 14 19, Genova 11 15, Grosseto 14 16, Imperia 13 np, Lamezia Terme 12 20, Latina np 19, Lecce 17 19, Marina di Ravenna np np, Messina 18 21, Milano 2 6, Monte Cimone 2 1, Napoli 15 17, Olbia 15 20, Padova np np, Palermo 21 22, Parma 1 6, Perugia 14 17, Pescara 17 24, Piacenza 2 3, Pian Rosà -10 -13, Pisa 15 15, Potenza np np, Reggio Calabria 18 18, Roma Ciampino 14 18, Roma Fiumicino 15 17, Sarzana np np, Siracusa 16 18, Taranto 14 15, Termoli 16 23, Torino 1 7, Trapani 13 16, Trento Paganella 1 0, Treviso 11 9, Trieste 14 15, Udine 14 np, Venezia 8 6, Verona 3 7, Vicenza np np, Viterbo 13 17. 

PREVISIONI FINO ALLE 7 DI DOMANI
Il Servizio meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull'Italia. Situazione: al seguito del sistema frontale che interessa le regioni meridionali italiane, si instaurano correnti occidentali che determinano un progressivo miglioramento delle condizioni atmosferiche sulle regioni centro-settentrionali Italiane 

Tempo previsto fino alle 7 di domani. 
- al Nord: nuvoloso con addensamenti associati a precipitazioni su Liguria, Lombardia e Triveneto, localmente temporalesche sul Friuli Venezia-Giulia. Nevicate sui rilievi Alpini centro-orientali a quote superiori ai 1300 mt. Dal primo pomeriggio attenuazione della nuvolosità e dei fenomeni ad iniziare dal settore occidentale. Dopo il tramonto formazione di foschie dense e locali banchi di nebbia sulla pianura padano-veneta. 

- al Centro e Sardegna: irregolarmente nuvoloso sulla Sardegna, Toscana, Umbria e Lazio, con addensamenti associati ad isolate precipitazioni , con attenuazione sia della nuvolosità che dei fenomeni dal tardo pomeriggio, con ampie schiarite. Parzialmente nuvoloso su Marche ed Abruzzo, con addensamenti sulle aree interne. Nottetempo isolati banchi di nebbia su pianure e nelle vallate . 

- al Sud e Sicilia: molto nuvoloso per nubi in prevalenza medio-alte e stratiformi, con addensamenti sulla Campania, settori tirrenici di Basilicata e Calabria, con previste precipitazioni, in attenuazione dalla serata. Durante la nottata foschie dense e locali banchi di nebbia su pianure e nelle vallate. 

Temperature: in aumento nei valori minimi. Stazionarie o in diminuzione in quelli massimi sulla Sardegna e regioni tirreniche. 

Venti: moderati sud-occidentali su tutte le regioni, con rinforzi su Sardegna, Liguria, Toscana, Marche, Abruzzo, Molise e Puglia, tendenti dalla sera ad attenuarsi.

Mari: agitati il Mar Ligure, il mar di Sardegna e l’Adriatico meridionale. Generalmente molto mossi tutti i rimanenti mari.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725