Sabato 13 Agosto 2022 | 11:41

In Puglia e Basilicata

L'attore barese Emilio Solfrizzi «Sono così... pazzo per amore  che mi metto a cantare»

L'attore barese Emilio Solfrizzi «Sono così... pazzo per amore  che mi metto a cantare»
di NICOLA MORISCO
Ancora poche settimane di girato e saranno pronti i nuovi episodi di Tutti pazzi per amore 2 di Riccardo Milani. La fiction, la cui prima serie l’anno scorso ha letteralmente sbancato i dati Auditel, nonché trionfato al 49° Premio Regia Televisiva, tornerà a marzo su Raiuno con tredici nuove puntate. Tra le novità di rilievo in questo nuovo ciclo la presenza di Antonia Liskova che sostituisce Stefania Rocca assente per maternità. Mattatore dei tredici episodi come sempre sarà Emilio Solfrizzi

24 Dicembre 2009

di NICOLA MORISCO 

Ancora poche settimane di girato e saranno pronti i nuovi episodi di Tutti pazzi per amore 2 di Riccardo Milani. La fiction, la cui prima serie l’anno scorso ha letteralmente sbancato i dati Auditel, nonché trionfato al 49° Premio Regia Televisiva, tornerà a marzo su Raiuno con tredici nuove puntate. Tra le novità di rilievo in questo nuovo ciclo la presenza di Antonia Liskova che sostituisce Stefania Rocca assente per maternità. Mattatore dei tredici episodi come sempre sarà Emilio Solfrizzi che proprio in questi giorni è sul set per ultimare le riprese che termineranno alla fine di febbraio. 

Solfrizzi, cosa ci aspetta in questi nuovi episodi? «Le grandi novità della fiction sono state già annunciate. Stefania Rocca, che in questo periodo è alle prese con il piccolo Zeno, è stata sostituita da una bella e brava Antonia Liskova, alla quale toccherà interpretare il ruolo di Laura». 

Su cosa saranno incentrate le prossime puntate? «Così come il primo ciclo, le vicende hanno come tema l’amore che non riguarda solo il rapporto tra l’uomo e la donna, ma anche dei genitori verso i figli. In questa nuova serie saremo alle prese con i nostri figli impegnati per la maturità, quindi un momento cruciale della loro crescita e fondamentale per la vita delle due famiglie, ormai integrate. Ovviante accadono degli eventi che continuano a unirli e a separarli e questo comporta nuovi posizionamenti tra figli e genitori. E poi c’è la scoperta dell’amore anche da parte dei figli e tutte le turbe che ne conseguono». 

emilio solfrizziAnche questa volta si cimenterà nel canto? «Quest’anno ancora di più perché l’ottanta per cento delle canzoni le canteremo noi. Sia io che tutti gli altri attori siamo entusiasti del risultato raggiunto, tant’è che la produzione sta pensando di pubblicare un disco con tutti i brani che noi cantiamo». 

Nella prima serie sono stati affrontati anche temi forti come la droga, omosessualità, alcolismo giovanile. Li ritroveremo? «L’anno scorso gli autori sono stati molto abili nell’addomesticare temi molto forti. Anche in questo caso saranno toccate tematiche importanti come nel caso della perdita di un affetto: un amore negato. Poi ci sono tanti altri molto attuali che eviterei di dire altrimenti sveliamo alcuni passaggi importanti della fiction». 

Passiamo al cinema. È vero che presto verrà in Puglia a girare un nuovo film? «A breve sarò protagonista di due film e uno dei due quasi certamente lo girerò a Torino, altro non so. Invece, vorrei sottolineare che dal 18 al 20 gennaio sarò a New York con i dirigenti Rai a presentare due film tv che ho realizzato. La prima Mi ricordo Anna Frank di Alberto Negrin in cui interpreto il padre Otto Heinrich, è ispirata all’omonimo libro di Alison Leslie Gold e andrà in onda il 27 gennaio su Raiuno in occasione della Giornata della Memoria. L’altra, La doppia vita di Natalia Bloom di Anna Negri, tratto da un racconto di Gianrico Carofiglio, è stata interamente girata a Bari per il ciclo Crimini di Rai2».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725