Venerdì 19 Agosto 2022 | 09:47

In Puglia e Basilicata

Omicidio Basile la piccola testimone conferma versione

Omicidio Basile la piccola testimone conferma versione
 LECCE - Avrebbe confermato la versione precedentemente fornita agli inquirenti ma non avrebbe fatto riferimenti espliciti e diretti a Vittorio Luigi Colitti, il presunto omicida, all'epoca dei fatti diciassettenne, che avrebbe concorso col nonno 66enne, Vittorio, nell'omicidio di Peppino Basile, l'esponente dell'Idv ucciso ad Ugento (Lecce) la notte tra il 14 e 15 giugno 2008. È questo - a quanto si è saputo - l'esito dell'incidente probatorio a cui è stata sottoposta oggi a Lecce la bimba di sei anni ritenuta dalla pubblica accusa testimone chiave dell'omicidio Basile.

23 Dicembre 2009

 LECCE - Avrebbe confermato la versione precedentemente fornita agli inquirenti ma non avrebbe fatto riferimenti espliciti e diretti a Vittorio Luigi Colitti, il presunto omicida, all'epoca dei fatti diciassettenne, che avrebbe concorso col nonno 66enne, Vittorio, nell'omicidio di Peppino Basile, l'esponente dell'Idv ucciso ad Ugento (Lecce) la notte tra il 14 e 15 giugno 2008. È questo - a quanto si è saputo - l'esito dell'incidente probatorio a cui è stata sottoposta oggi a Lecce la bimba di sei anni ritenuta dalla pubblica accusa testimone chiave dell'omicidio Basile.

La piccola oggi avrebbe fornito una descrizione fisica del presunto complice dell'assassino senza ripetere, come aveva già fatto col pm, che si tratta del «fratello di Luca», colui che aveva immobilizzato Basile mentre il nonno Vittorio, arrestato assieme al nipote il 25 novembre scorso, colpiva la vittima a coltellate. Insieme alla bambina è stato ascoltato il fratello che avrebbe confermato in ogni punto le dichiarazioni già rese al pubblico ministero.

Secondo la procura, l'audizione ha confermato il quadro accusatorio; per la difesa lo ha minato il relazione alla generica identificazione di Vittorio jr. La bambina, durante l'audizione, ha nuovamente raccontato quanto vide dalla finestra della sua casa la notte in cui venne svegliata dalle urla provenienti dalla strada, mentre veniva ucciso con 24 coltellate Basile. L'interrogatorio, durato quasi cinque ore, si è svolto nel tribunale per i minorenni di Lecce davanti ai gip Antonio del Coco del tribunale ordinario, e Cinzia Vergine di quello minorile.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725