Martedì 09 Agosto 2022 | 04:29

In Puglia e Basilicata

Calcio, Genoa-Bari rinviata per ghiaccio

Calcio, Genoa-Bari rinviata per ghiaccio
La gara, valida per la diciassettesima giornata della serie A di calcio, si giocherà in data da destinarsi. Si è «preso atto del perdurare dell'eccezionale ondata di maltempo» sulla base di quanto fatto sapere circa «l'assenza delle condizioni minime di sicurezza per l'agibilità degli impianti». Anche la Questura di Genova ha dato parere negativo. Ma per il Comune poteva essere disputata
• I risultati: quattro partite rinviate
• La classifica: Bari sempre a +11
• I cannonieri: comanda Di Natale
• Il prossimo turno: Bari-Udinese il 6/1

20 Dicembre 2009

GENOVA - Genoa-Bari è stata rinviata a data da destinarsi. Lo ha ufficializzato la Lega calcio che «preso atto del perdurare dell'eccezionale ondata di maltempo che ha colpito Genova» sulla base di quanto fatto sapere circa «l'assenza delle condizioni minime di sicurezza per l'agibilità degli impianti» ha disposto il rinvio della partita in programma oggi in una data che verrà fissata successivamente.

Anche la Questura di Genova ha dato parere negativo riguardo allo svolgimento della partita Genoa-Bari per motivi di incolumità pubblica, dovuti al ghiaccio presente sia nelle aree di accesso sia sugli spalti.

 Il sopralluogo del Gos (gruppo operativo sicurezza) allo stadio Luigi Ferraris, investito venerdì da una nevicata e dove ancora oggi la temperatura è vicina allo zero, ha evidenziato, ha detto la questura, la presenza significativa di lastre di ghiaccio nelle zone di accesso, in particolare nel piazzale davanti alla tribuna e sulle scale che portano agli spalti. La verifica delle condizioni di praticabilità è stata svolta da funzionari della questura e dei vigili del fuoco e dai tecnici della società di gestione dell'impianto (l'azienda comunale Sportingenova), e l'esito è stato subito comunicato ai rappresentanti delle squadre. Esiste un pericolo evidente per l'incolumità degli spettatori che si devono recare allo stadio, ha spiegato la questura di Genova, ed è per ciò necessario evitare ogni rischio.

Il Genoa calcio ha preso atto della decisione del Gos e lo ha comunicato in questi minuti alla Lega Calcio, che deve emettere la comunicazione ufficiale.

«Mi sembra pretestuoso dire che la partita non si poteva giocare per la presenza di ghiaccio che mette a rischio l'incolumità del pubblico. Credo che invece ci fossero le condizioni per giocare». È polemica la posizione del Comune di Genova riguardo alla decisione del Gos di non fare disputare Genoa-Bari. «Sto andando a fare un sopralluogo per vedere da vicino come è la situazione - ha spiegato l'assessore allo sport Stefano Anzalone all'Ansa - ma sinceramente non capisco i motivi di questo rinvio. Oggi ci sono sette gradi, c'è il sole, e tutto intorno al Ferraris è stato sparso il sale».

«Ho appena parlato con i tecnici impegnati da ieri a ripulire l'impianto da ghiaccio e neve - ha aggiunto l' assessore - e mi è stato detto che non ci sono grandi problemi. Se qualche cancello era poco praticabile si sarebbe potuto decidere di non aprirlo e di fare entrare i tifosi attraverso altri varchi». L'assessore Anzalone afferma che è stato fatto quanto necessario per garantire lo svolgimento della partita: «Da ieri sono al lavoro 36 persone - ha detto - che hanno sgomberato il campo dalla neve e sparso il sale sugli spalti. Inoltre, l'Amiu ha provveduto a spargere venti quintali di sale nelle aree intorno all'impianto e stamani è andata sul piazzale di accesso con le idropulitrici. Quante volte abbiamo visto partite giocate sotto la neve? Oggi a Genova c'è il sole e ci sono 7 gradi oggi, si poteva gocare».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725