Domenica 25 Settembre 2022 | 16:33

In Puglia e Basilicata

Il maestro Muti stasera a Bari

Il maestro Muti stasera a Bari
Diretta in Eurovisione su Raiuno e su Radio3 oggi a mezzogiorno per il tradizionale Concerto di Natale trasmesso dall’Aula del Senato. Protagonista Riccardo Muti, che torna a dirigervi dopo 4 anni, alla guida della sua Orchestra Giovanile «Luigi Cherubini», prima di tornare domani sera a Bari, nel suo amato Petruzzelli. Nell’emiciclo ligneo dall’acustica infallibile, che esalta la purezza del suono della «Cherubini», per un giorno la politica tace e lascia lo spazio alla musica che risuona tra le simboliche statue adornanti l’Aula di Palazzo Madama: la Fortezza, la Giustizia, la Concordia e il Diritto. 

21 Dicembre 2009

di Osvaldo Scorrano

Diretta in Eurovisione su Raiuno e su Radio3 oggi a mezzogiorno per il tradizionale Concerto di Natale trasmesso dall’Aula del Senato. Protagonista Riccardo Muti, che torna a dirigervi dopo 4 anni, alla guida della sua Orchestra Giovanile «Luigi Cherubini», prima di tornare domani sera a Bari, nel suo amato Petruzzelli. Nell’emiciclo ligneo dall’acustica infallibile, che esalta la purezza del suono della «Cherubini», per un giorno la politica tace e lascia lo spazio alla musica che risuona tra le simboliche statue adornanti l’Aula di Palazzo Madama: la Fortezza, la Giustizia, la Concordia e il Diritto. 

Subito dopo l’inno nazionale, Riccardo Muti leverà la sua prestigiosa bacchetta sulla magnifica Quinta Sinfonia di Beethoven, scelta personalmente dal maestro pugliese «come un inno all’ottimismo, auspicando per la musica e per la cultura del nostro Paese, pur in un momento di grandi difficoltà e tagli al Fus, un domani radioso, pieno di luce».

Maestose e gravi , allora s’alzeranno le prime note di quella che viene chiamata la «Sinfonia del destino», «destino, che sempre accompagna la vita dell’uomo e ne determina il corso.

Quel destino che batte alle porte dei giovani musicisti della “Cherubini” che chiedono una speranza, una sicurezza per il proprio futuro, sperando di trovare la luce proprio come accade all’ultimo movimento della Sinfonia», dichiara il maestro Muti durante una pausa della prova nell’Aula del Senato, subito dopo aver dato alcune incisive indicazioni ai ferrati e volenterosi professori d’orchestra. I quali faranno pervenire nelle mani del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano una lettera in cui esprimono la preoccupazione per il proprio futuro professionale e per la musica tutta . «Un appello civile e privo di ogni punta di polemica, un segno di maturità unito a un desiderio di speranza», lo definisce Muti, che di questi ragazzi ormai si considera un padre putativo.

Ma la Quinta Sinfonia nell’Aula di Palazzo Madama, di fronte al Capo dello Stato Giorgio Napolitano, ai presidenti di Senato e Camera, Renato Schifani e Gianfranco Fini, al presidente della Corte Costituzionale Francesco Amirante, non abbandonerà il suo messaggio di ottimismo, così come accadrà domani a Bari, quando illuminerà il già radioso Petruzzelli da poco tornato alla vita. «Ottimismo per un Teatro che dopo tante difficoltà e imbarazzi è finalmente tornato ad essere il faro culturale di una città come Bari, che era caduta nel buio, di una regione come Puglia dalle antiche tradizioni culturali, di un Sud, dove la cultura fa fatica a imporsi». Poi perentorio aggiunge: «Ora la strada è spianata, toccherà a tutti camminare nel percorso giusto e non più smarrirsi».

Ad aprire domani l’atteso concerto del Petruzzelli – per il quale i biglietti sono esauriti da giorni – saranno due pagine della grande letteratura musicale russa: l’Ouverture-Fantasia del Romeo e Giulietta di Tchaikowsky e la Suite dal balletto L’uccello di fuoco di Stravinsky, «pagine di grande impegno strumentale» le definisce Muti, pronto a sottolineare che «al virtuosismo necessario per rendere al meglio la pagina di Tchaikowsky deve accostarsi la maturità raggiunta dai giovani musicista richiesta per il difficile brano di Stravinsky».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 

POTENZA

Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725