Giovedì 11 Agosto 2022 | 08:39

In Puglia e Basilicata

«Petruzzelli pubblico, anche la Regione sostiene la "class action"»

«Petruzzelli pubblico, anche la Regione sostiene la "class action"»
L'azione legale collettiva promossa nel luglio scorso da un gruppo di avvocati baresi per ribadire la "proprietà pubblica in tutto e per tutto del teatro Petruzzelli" va avanti. I promotori: "l'adesione del presidente della giunta regionale, Vendola, e dell'assessore Godelli ci fa sentire meno soli"

• Il maestro Muti torna al Petruzzelli lunedì con l’Orchestra Cherubini

19 Dicembre 2009

BARI - La "class action procedimentale" promossa nel luglio scorso da un gruppo di avvocati baresi per ribadire la "proprietà pubblica in tutto e per tutto del teatro Petruzzelli" va avanti e trova nuove adesioni alle sue tesi giuridiche. Lo hanno riferito i promotori della class action, Luigi Paccione e Alessio Carlucci, parlando con i giornalisti all’indomani della sentenza del Tribunale di Bari che ha sancito "la validità del Protocollo d’intesa del 2002 per la gestione del teatro". 

"Non conosco la sentenza del Tribunale di Bari e le sue motivazioni – ha esordito Paccione – ma questa ha oggetto diverso dal riconoscimento della proprietà del teatro su cui il giudice non si è pronunciato. La class action, da noi ideata come strumento giuridico capace di ridare voce a tutti i cittadini ed in questo caso riparare al torto di massa che si profila in quanto il Petruzzelli è stato ricostruito con denaro pubblico, va avanti. I cittadini dovranno essere rimborsati dagli eredi delle somme spese per la ricostruzione". 

"Le tesi giuridiche da noi depositate nel giudizio civile – ha proseguito Paccione – hanno creato dubbi al ministero e al ministro dei Beni culturali, contribuendo allo spostamento dell’udienza a maggio 2010, e questo, insieme all’adesione del presidente della giunta regionale, Vendola, e dell’assessore Godelli ci fa sentire meno soli". 

"Abbiamo creato a Bari un laboratorio sperimentale di nuovo protagonismo sociale - ha concluso Paccione – che sviluppi forme di controllo sull'operato delle istituzioni. E’ significativo che la stessa Godelli abbia commentato la sentenza del Tribunale di Bari sottolineando il ritardo del Comune di Bari, che auspichiamo si allinei presto con la Provincia alle nostre ragioni giuridiche".
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725