Domenica 14 Agosto 2022 | 12:35

In Puglia e Basilicata

Lecce, picchia immigrato che chiedeva l'elemosina

E' accaduto a un immigrato del Ghana, in viale della Repubblica a Lecce, dove questa mattina la polizia ha arrestato Diego Podo, 24 anni, leccese, con l’accusa di aver percosso e minacciato con un coltello il giovane ghanese. Podo ha dapprima avuto una discussione con l'extracomunitario, che gli aveva chiesto denaro mentre era davanti ad un bar di fronte a una scuola, poi gli ha dato due schiaffi. Infine, quando il ghanese ha detto che avrebbe chiamato la polizia, è salito in casa e si è armato di un coltello

10 Dicembre 2009

LECCE - Picchiato e minacciato con un coltello perchè chiedeva qualche spicciolo ai passanti. E' accaduto a un immigrato del Ghana, in viale della Repubblica a Lecce, dove questa mattina la polizia ha arrestato Diego Podo, 24 anni, leccese, con l’accusa di aver percosso e minacciato con un coltello il giovane ghanese. 

Podo ha dapprima avuto una discussione con l'extracomunitario, che gli aveva chiesto denaro mentre era davanti ad un bar di fronte a una scuola, poi gli ha dato due schiaffi. Infine, quando il ghanese ha detto che avrebbe chiamato la polizia, è salito in casa e si è armato di un coltello che ha usato per minacciare l’extracomunitario, il quale, inseguito, ha trovato rifugio in un asilo nido. 

All’arrivo dei poliziotti Podo si è scagliato anche contro di loro, minacciandoli con il coltello. Le manifestazioni di violenza del ragazzo sono proseguite anche negli uffici della questura, dove ha continuato a offendere i poliziotti. L'immigrato ha riportato un taglio al dito di una mano causato dal coltello, taglio giudicato guaribile in una decina di giorni.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725