Martedì 09 Marzo 2021 | 09:23

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Salento
Lizzanello, 12 consiglieri firmano dimissioni: cade amministrazione comunale sindaco Pedone

Lizzanello, 12 consiglieri firmano dimissioni: cade amministrazione comunale sindaco Pedone

 
L'operazione
Droga e furti d'auto nel Salento: 8 arresti tra Brindisi e Lecce

Droga e furti d'auto nel Salento: 8 arresti tra Brindisi e Lecce

 
La manifestazione
Ilva, salta integrazione salario per i1700: il 12 sciopero e sit in dei lavoratori

Ilva, salta integrazione salario per 1700: il 12 sciopero e sit in dei lavoratori

 
Il bollettino nazionale
Covid in Italia, 13.902 casi e 318 morti nelle ultime 24 ore. Superati i 100mila morti

Covid in Italia, 13.902 casi e 318 morti nelle ultime 24 ore. Superati i 100mila morti

 
8 marzo
Festa della donna, Emiliano: «Puglia prepara Agenda di Genere. Stop a divari»

Festa della donna, Emiliano: «Puglia prepara Agenda di Genere. Stop a divari»

 
Il bollettino regionale
Coronavirus in Puglia, su 4560 tamponi 594 nuovi positivi: 25 i morti. Tasso di positività al 13%

Puglia, 594 nuovi positivi (13%) e 25 morti. Boom di ricoveri: +58 in 24 ore. «Vaccini ai più fragili da fine marzo»

 
Viabilità
Puglia, Maurodinoia: «Strada regionale 8 da riqualificare tutelando il paesaggio»

Puglia, Maurodinoia: «Strada regionale 8 da riqualificare tutelando il paesaggio»

 
L'inaugurazione
8 marzo a Bari, ecco la panchina rossa dedicata a Noemi Durini

8 marzo a Bari, ecco la panchina rossa dedicata a Noemi Durini

 
Il bollettino regionale
Covid in Basilicata, i dati del weekend: su 1880 tamponi di cui 180 positivi, 2 morti

Covid in Basilicata, i dati del weekend: su 1880 tamponi 180 nuovi positivi, 2 morti

 
Il caso
Leuca, a bordo di una barca a vela sbarcano 112 migranti: sono famiglie con 31 bambini

Leuca, a bordo di una barca a vela sbarcano 112 migranti: sono famiglie con 31 bambini

 
Lotta al virus
Vaccini anti Covid, Lopalco: «In Puglia somministrato oltre l'85% delle dosi ricevute»

Vaccini anti Covid, Lopalco: «In Puglia somministrate oltre l'85% delle dosi ricevute». Speranza: «Tutti vaccinati entro l'estate»

 

Il Biancorosso

Serie c
Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceNel Salento
Lizzanello, 12 consiglieri firmano dimissioni: cade amministrazione comunale sindaco Pedone

Lizzanello, 12 consiglieri firmano dimissioni: cade amministrazione comunale sindaco Pedone

 
BrindisiL'operazione
Droga e furti d'auto nel Salento: 8 arresti tra Brindisi e Lecce

Droga e furti d'auto nel Salento: 8 arresti tra Brindisi e Lecce

 
TarantoLa manifestazione
Ilva, salta integrazione salario per i1700: il 12 sciopero e sit in dei lavoratori

Ilva, salta integrazione salario per 1700: il 12 sciopero e sit in dei lavoratori

 
PotenzaLa novità
Marsico Nuovo ottiene il titolo onorifico di «città»

Marsico Nuovo ottiene il titolo onorifico di «città»

 
FoggiaL'iniziativa
8 marzo a Lucera, al Lastaria mimose, cioccolatini e sorrisi per le pazienti dell'Oncologico

8 marzo a Lucera, al Lastaria mimose, cioccolatini e sorrisi per le pazienti dell'Oncologico

 
BariL'inaugurazione
8 marzo a Bari, ecco la panchina rossa dedicata a Noemi Durini

8 marzo a Bari, ecco la panchina rossa dedicata a Noemi Durini

 
MateraIl caso
Mafia, estorsioni nel Materano: due uomini arrestati

Mafia, estorsioni nel Materano: due uomini arrestati

 
BatIl caso
Barletta ,oltraggiato il monumento di Conteduca

Barletta ,oltraggiato il monumento di Conteduca

 

i più letti

Falso chirurgo estetico violentava pazienti

Dimostrata la violenza sessuale su almeno quattro donne che si erano affidate alle cure del sedicente medico e che, al momento dello stupro, erano sotto l'influenza di un medicinale
MILANO - Non particolarmente bello, ma affascinante e simpatico. E poi praticamente un amico per le sue clienti oltre che, col bisturi in mano, un vero mago del ritocco estetico laddove c'era da rassodare, rialzare, correggere. Insomma quel tipo di medico del quale ogni donna non può che fidarsi visto che si mette nelle sue mani per sentirsi bella e ammirata. Nulla di strano, quindi, se il dottore è anche un po' galante.
Ma quando una delle pazienti ha avuto la certezza che la confidenza del dottore avesse superato il limite del lecito sconfinando nella violenza sessuale durante una seduta nello studio del professionista è scattata una denuncia e di qui un' indagine della squadra mobile.
I riscontri - dicono gli investigatori - hanno dimostrato la violenza sessuale su almeno quattro donne che si erano affidate alle cure del sedicente medico e che, al momento dello stupro, erano sotto l'influenza di un medicinale, un sedativo che, a certe dosi, procura uno stato di semicoscienza, un intorpidimento vigile come se uno si guardasse stando al di fuori del corpo, ma anche fantasie sessuali.
E a quelle tra loro che contestavano successivamente al medico di averle spogliate e di essersi spogliato a sua volta sul lettino dello studio, lui rispondeva - calmo e sorridente come al solito - mostrando le avvertenze della Benzodiazipina.

«Questo farmaco - c'è in effetti scritto - può produrre fantasie sessuali». «Ti è sembrato - rassicurava lui - è tutta colpa dell'anestesia». Peccato che quelle esaminate dai laboratori della scientifica e lasciate su alcuni indumenti fossero proprio reali tracce di liquido seminale. Così è partita la denuncia, le conferme sono arrivate dopo, da intercettazioni ambientali. Telecamere e microfoni nascosti insomma che avrebbero provato le violenze. E l'uomo è stato arrestato con l'accusa di violenza sessuale.
Gli investigatori hanno subito scoperto che il dottore non era affatto tale, almeno per quanto riguarda la legge italiana. La laurea brasiliana che esibiva infatti serviva per fare colpo sulla selezionata clientela del medico (il Brasile, per i maniaci del fitness e delle aggiustatine di seni e sederi, è il paradiso in terra), ma non avrebbe mai consentito di eseguire gli interventi per i quali il sedicente chirurgo plastico era diventato molto conosciuto. In pratica in Italia non vale.
E l'uomo, Paolo V. 51 anni, milanese, lo sapeva benissimo. Tanto che dieci anni fa era già stato processato per lo stesso reato di esercizio abusivo della professione medica (il reato era finito in prescrizione per l'allungamento dei tempi della giustizia). Stavolta, per non correre rischi, Paolo V. esercitava in due studi, uno in provincia di Varese, l'altro a Milano, associato a altri cinque medici (questi veri), anestesisti, chirurghi, dentisti, che legittimavano la sua attività. I cinque professionisti sono finiti nei guai, denunciati per favoreggiamento dell'esercizio abusivo della professione del chirurgo made in Brazil. Sarebbero però del tutto ignari del vizietto del loro associato di gran successo. Gli atti di violenza infatti avvenivano quando Paolo rimaneva solo con le sue clienti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie