Martedì 13 Novembre 2018 | 18:42

NEWS DALLA SEZIONE

Premiato a Vienna
Il miglior apprendista in Europa è un brindisino: lavora nell'Enel di Cerano

Il miglior apprendista in Europa è un brindisino: lavora nell'Enel di Cerano

 
Il furto
Bari, ruba un portafoglio dal camerino del Petruzzelli: arrestato vigilante

Bari, ruba un portafoglio dal camerino del Petruzzelli: arrestato vigilante

 
Inquinamento
Pioggia acida nel Leccese, la Procura apre un'inchiesta

Pioggia acida nel Leccese, la Procura apre un'inchiesta

 
Abusi e violenze
Francavilla, nigeriano tormenta per anni una connazionale: arrestato

Francavilla Fontana, nigeriano tormenta per anni la sua ex: arrestato

 
L'appuntamento

Castrovillari-Bari, il punto con La Voce Biancorossa: segui la diretta

 
L'udienza il 14 gennaio
Lecce, usò il compagno come cancellino umano, bullo rinviato a giudizio

Lecce, usò il compagno come cancellino umano, bullo rinviato a giudizio

 
Si chiamava Jaco
S.Pietro Vernotico, morto il cane bruciato vivo perché abbaiava troppo

S.Pietro Vernotico, morto il cane bruciato vivo perché abbaiava troppo

 
Vittima l'81enne Rocco Petrillo
Foggia: militante Lega aggredito da 5 migranti, la denuncia del vicesegretario regionale

Foggia: militante Lega aggredito da 5 migranti, la denuncia del vicesegretario regionale

 
A Bari il flash mob
Emiliano al flash mob per libertà di stampa: «Giornalisti fondamentali in controllo democrazia»

Emiliano difende libertà di stampa: «Giornalisti necessari in controllo democrazia»

 
a Foggia
"C'è un ladro in casa", ma voleva solo mangiare prosciutto e formaggio: arrestato

"C'è un ladro in casa", ma voleva solo mangiare prosciutto e formaggio: arrestato

 
L'operazione a Bari
Nichel e cromo 100 volte più alti del limite: GdF Bari sequestra 1 milione di ombretti e fard

Nichel e cromo 100 volte più alti del limite: GdF sequestra 1 milione di cosmetici cinesi

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Ostaggi italiani in Iraq - Quel video tanto atteso datato 31 maggio

Il filmato è attualmente al vaglio degli organismi di intelligence, che stanno cercando di appurare varie circostanze, la prima delle quali è se la data in cui è stato girato è effettivamente il 31 maggio • La cronologia del sequestro • In Iraq gli americani hanno perso 812 uomini e 128 in Afghanistan
Ultimo video dei tre ostaggi italiani in Iraq ROMA - «Il silenzio durava da troppo tempo e un nuovo segnale non era inatteso», dice una fonte dei Servizi segreti a proposito del nuovo video di Al Jazira sui tre ostaggi italiani.
Il filmato è attualmente al vaglio degli organismi di intelligence, che stanno cercando di appurare varie circostanze, la prima delle quali è se la data in cui è stato girato è effettivamente il 31 maggio.
Oggetto di attenta analisi, poi, il comunicato letto dai sequestratori. Il presunto invito al popolo italiano a protestare contro la politica del presidente Usa e del premier Berlusconi, «non è stato diffuso a caso oggi», dice la fonte. Che ricorda alcune «importanti scadenze»: l'imminente visita di Bush in Italia e la prossima tornata elettorale. «Anche per questo - aggiunge - occorre accertare se il video è stato effettivamente girato il 31, oppure in precedenza, e recapitato solo oggi. Serve un esame più approfondito».
Anche stavolta, come nel filmato precedente, Salvatore Stefio parla in italiano: una circostanza, viene fatto notare, che avvalorerebbe l'ipotesi che tra i sequestratori vi sia qualcuno in grado di capire che cosa effettivamente venga detto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400