Martedì 13 Novembre 2018 | 18:44

NEWS DALLA SEZIONE

Premiato a Vienna
Il miglior apprendista in Europa è un brindisino: lavora nell'Enel di Cerano

Il miglior apprendista in Europa è un brindisino: lavora nell'Enel di Cerano

 
Il furto
Bari, ruba un portafoglio dal camerino del Petruzzelli: arrestato vigilante

Bari, ruba un portafoglio dal camerino del Petruzzelli: arrestato vigilante

 
Inquinamento
Pioggia acida nel Leccese, la Procura apre un'inchiesta

Pioggia acida nel Leccese, la Procura apre un'inchiesta

 
Abusi e violenze
Francavilla, nigeriano tormenta per anni una connazionale: arrestato

Francavilla Fontana, nigeriano tormenta per anni la sua ex: arrestato

 
L'appuntamento

Castrovillari-Bari, il punto con La Voce Biancorossa: segui la diretta

 
L'udienza il 14 gennaio
Lecce, usò il compagno come cancellino umano, bullo rinviato a giudizio

Lecce, usò il compagno come cancellino umano, bullo rinviato a giudizio

 
Si chiamava Jaco
S.Pietro Vernotico, morto il cane bruciato vivo perché abbaiava troppo

S.Pietro Vernotico, morto il cane bruciato vivo perché abbaiava troppo

 
Vittima l'81enne Rocco Petrillo
Foggia: militante Lega aggredito da 5 migranti, la denuncia del vicesegretario regionale

Foggia: militante Lega aggredito da 5 migranti, la denuncia del vicesegretario regionale

 
A Bari il flash mob
Emiliano al flash mob per libertà di stampa: «Giornalisti fondamentali in controllo democrazia»

Emiliano difende libertà di stampa: «Giornalisti necessari in controllo democrazia»

 
a Foggia
"C'è un ladro in casa", ma voleva solo mangiare prosciutto e formaggio: arrestato

"C'è un ladro in casa", ma voleva solo mangiare prosciutto e formaggio: arrestato

 
L'operazione a Bari
Nichel e cromo 100 volte più alti del limite: GdF Bari sequestra 1 milione di ombretti e fard

Nichel e cromo 100 volte più alti del limite: GdF sequestra 1 milione di cosmetici cinesi

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Fallimento finanziarie in Albania, arrestato imprenditore

Albert Xhani, presidente della squadra di calcio di Tirana, si sarebbe preso 5 milioni di dollari della «Vefa», una delle società che fallendo provocò una rivolta armata
TIRANA - Il presidente del «Partizan», squadra di calcio di Tirana che gioca in prima categoria (corrispondente della serie A italiana), è stato arrestato su ordine di cattura della procura della capitale con l'accusa di «distrazione di capitale». L'imprenditore, Albert Xhani, è sospettato di essersi impossessato di 5 milioni di dollari provenienti dalla vendita nel 1996 alla «Vefa» di alcune proprietà immobiliari precedentemente acquistate dallo Stato. La «Vefa» era una delle finanziarie truffa il cui fallimento nel 1997 provocò una rivolta armata. Secondo la procura quella vendita fu in realtà solo una partita di giro per occultare i capitali della società finanziaria: Xhani era a quel tempo amministratore e socio di una delle compagnie del gruppo «Vefa» il cui presidente, Vehbi Alimucai, è stato negli anni seguenti arrestato e condannato per truffa. Stando all'accusa sarebbe stato lo stesso Alimucai a fornire a Xhani il capitale necessario alla privatizzazione degli immobili poi rivenduti alla Vefa a prezzi doppi.
Poche settimane fa il presidente della «Dinamo», un'altra delle tre squadre di calcio di Tirana, era stato arrestato per evasione fiscale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400