Mercoledì 17 Agosto 2022 | 09:16

In Puglia e Basilicata

Agricoltori, conclusa occupazione stazione Barletta: treni in tilt

Agricoltori, conclusa occupazione stazione Barletta: treni in tilt
BARLETTA - Gli agricoltori si sono allontanati dai binari della stazione di Barletta che avevano occupato in serata per protestare contro la crisi del settore agricolo. A convincere i manifestanti a non occupare più la stazione ferroviaria è stato il sindaco di Barletta, Nicola Maffei, che sta ora ancora parlando con gli agricoltori. Dal terzo binario della stazione ferroviaria sta per partire il treno per Bologna. La circolazione era stata interrotta in entrambe le direzioni di marcia dalle 21 e i manifestanti - secondo quanto riferito da un comunicato delle Ferrovie dello Stato - avevano occupato il primo e il secondo binario.
• All'Ilva di Taranto fino a 4.500 lavoratori in cigs
• «I mediatori ci strozzano e basta concorrenza sleale»

26 Novembre 2009

BARLETTA - Gli agricoltori si sono allontanati dai binari della stazione di Barletta che avevano occupato in serata per protestare contro la crisi del settore agricolo. A convincere i manifestanti a non occupare più la stazione ferroviaria è stato il sindaco di Barletta, Nicola Maffei, che sta ora ancora parlando con gli agricoltori.

Dal terzo binario della stazione ferroviaria sta per partire il treno per Bologna. La circolazione era stata interrotta in entrambe le direzioni di marcia dalle 21 e i manifestanti - secondo quanto riferito da un comunicato delle Ferrovie dello Stato - avevano occupato il primo e il secondo binario.

I treni che subiranno rallentamenti - è detto sempre nella stessa nota delle Ferrovie - sono i seguenti: E924 (Le-Bz) rimasto fermo a Barletta, ICN 780 (Le-Mi) che era fermo a Trani, ICN 776 (Le-Ts) fermo a Bari, Es City 9769 (To-Ba) fermo a San Severo, Es City 9779 (Mi-Ba) fermo a Foggia. I conducenti dei treni dovranno seguire la procedura prevista in questi casi e marciare «a vista» sul tratto di linea precedentemente occupato.

Numerosi agricoltori - che da una settimana protestano nel nord barese e nel foggiano per la crisi che attanaglia il settore - hanno occupato poco fa la stazione ferroviaria di Barletta. Alcuni gruppi di manifestanti sono fuori dalla stazione, altri sui binari. Gli agricoltori hanno annunciato che, almeno per stanotte, non andranno via.

I manifestanti non hanno consentito il rientro in stazione di un treno regionale in arrivo da Bari, a bordo del quale ci sono numerosi pendolari. Il conducente del mezzo è stato avvisato dal personale della stazione e ha fermato il convoglio poco prima della stazione, in maniera da non rappresentare un pericolo per i manifestanti. Sul posto ci sono agenti del locale commissariato di polizia e della polizia ferroviaria.

Questa mattina, sempre a Barletta si è svolta una manifestazione di protesta provinciale, con un corteo di trattori e agricoltori che, alla fine della mattinata si erano riversati, come sta accadendo tutti i giorni da una settimana, in piazza Aldo Moro, dove hanno un presidio fisso. I manifestanti hanno spiegato, in serata, che la decisione di occupare la stazione ferroviaria è maturata quale ultima possibilità, visto che da Roma e dalla Regione, hanno detto, non sono arrivate le notizie sperate sull'accoglimento delle richieste fatte al ministro Zaia.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725