Mercoledì 17 Agosto 2022 | 12:30

In Puglia e Basilicata

Per aver contaminato i pozzi della zona: sequestro penale a frantoio

Per aver contaminato i pozzi della zona: sequestro penale a frantoio
SAN MICHELE SALENTINO (BRINDISI) -  I pozzi artesiani, in zone limitrofe al frantoio, traboccavano di acque scure e puzzolenti, così gli agenti del Comando Forestale di Brindisi hanno fatto le verifiche e sottoposto a sequestro penale un oleificio a San Michele Salentino. Le acque provenienti dal lavaggio delle olive, anzichè essere regolarmente recuperate conferendole a ditte autorizzate, venivano scaricate illegalmente nella falda acquifera

21 Novembre 2009

SAN MICHELE SALENTINO (BRINDISI) - Gli agenti del Comando Forestale di Brindisi hanno sottoposto a sequestro penale un oleificio a San Michele Salentino perchè le acque provenienti dal lavaggio delle olive, anzichè essere regolarmente recuperate conferendole a ditte autorizzate, venivano scaricate illegalmente nella falda acquifera. 

Secondo quanto accertato dalla Forestale mentre il frantoio era in attività, il titolare dell’oleificio aveva ideato un sistema ingegnoso quanto banale per convogliare le acque nella falda. Tramite un sistema bypass costituito da una lamiera in ferro, alla cui estremità c'era una maniglia per sollevarla su apposite guide metalliche, veniva bloccato il flusso naturale delle acque verso una vasca di stoccaggio, e le stesse acque venivano dirottate in un’altra tubazione che scaricava in falda. 

Le indagini proseguono per accertare se il continuo scarico delle acque reflue abbia inquinato nel tempo la falda acquifera, anche in relazione ad alcune denunce presentate alla Forestale in cui si segnala la fuoriuscita dai pozzi artesiani, in zone limitrofe al frantoio, di acque scure accompagnate da cattivo odore, tipico di acque provenienti dalla lavorazione delle olive.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725