Martedì 16 Agosto 2022 | 11:30

In Puglia e Basilicata

Vendola: «Sarei stupito se Pd presentasse un altro candidato»

Vendola: «Sarei stupito se Pd presentasse un altro candidato»
BARI - ''Se Pd presentasse un altro candidato? Sì, cero sarei molto stupito”. Lo ha sostenuto poco fa il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, che si è auto-candidato alle prossime regionali. “Certamente sarebbe molto stupito – ha detto Vendola – il popolo del Partito democratico. Ma non penso che questo argomento aia all’ordine del giorno”. “E penso – ha aggiunto – che sarebbe stupito non solo il popolo del Pd ma penso anche una parte enorme degli Stati maggiori del Pd’'. 
• Pdl e Udc telefonano a De Bartolomeo
• Fitto: «Idv non vuole Vendola? Mi spiace per lui»

20 Novembre 2009

BARI - ''Se Pd presentasse un altro candidato? Sì, cero sarei molto stupito”. Lo ha sostenuto poco fa il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, che si è auto-candidato alle prossime regionali. 


“Certamente sarebbe molto stupito – ha detto Vendola – il popolo del Partito democratico. Ma non penso che questo argomento aia all’ordine del giorno”. “E penso – ha aggiunto – che sarebbe stupito non solo il popolo del Pd ma penso anche una parte enorme degli Stati maggiori del Pd’'. 

“Battersi per avere un candidato presidente – ha detto Vendola facendo riferimento a notizie della stampa sulla possibile candidatura del presidente di Confindustria Puglia, Nicola De Bartolomeo – che può essere candidato della tua coalizione, o anche di quella avversaria, è proprio un esempio di buona politica, di nuova politica, e di moralizzazione della politica. Erano un pò più raffinati quelli dei tempi di Tomasi di Lampedusa perchè almeno i Gattopardi a quell'epoca diciamo così erano almeno un pò blasonati”. 

Perchè si è presentato da solo alla conferenza stampa, sembra una candidatura solitaria? hanno chiesto i giornalisti a Vendola, che ha risposto: “Assolutamente no. La mia uscita è in coda alla 'Fabbrica di Nichì domenica in Fiera, che avete tutti visto nelle proporzioni e nella qualità, sapendo anche che almeno 800 persone non sono riuscite ad arrivare nella 'Fabbricà a causa della maratona in corso a Bari, quindi un evento prevalentemente spontaneo, organizzato in pochi giorni, con pochissimi mezzi”.

“Io – ha proseguito – potevo fare come Mercedes Bresso che pure è del Pd e sostanzialmente dire dal primo giorno: 'io sono candidatà, così ha detto e poi l’Udc è pure un partito infiltrato. Io non ho fatto così, io ho cominciato un anno fa il dibattito in Italia sulla necessità di un compromesso nuovo con il centro a fronte dei pericoli rappresentati da questa destra”. “Io – ha sostenuto Vendola – ho fatto una operazione politica, con un segnale molto forte nella mia giunta rivolto verso il centro e a fronte di un ragionamento che ho anche apprezzato nella sua qualità quale quello di Casini ho risposto non 'tu vuoi esercitare il veto con me e allora vai a quel paesè. Io ho detto 'mi faccio carico del tuo problema sul mio viso, facciamoci carico ciascuno dei nostri problemi e ho detto andiamo alle primariè, non c'è un’altra modalità”.

Perche' non si e' auto-candidato nella “Fabbrica di Nichi”, gli è stato chiesto ancora. 

“Perchè – ha risposto Vendola – penso che la politica sia un processo vero e ho fortemente rilanciato la necessità, in quella occasione, di un confronto con l’Udc e nei confronti di tutti i partner della coalizione, perchè ho anche lanciato una sfida all’Idv, invitandolo a discutere su come si traducono le lotte che anche io ho fatto sulla legalità dal punto di vista del quotidiano della pubblica amministrazione”. 

“Ho riaperto – ha concluso Vendola – a tutto campo i giochi, ma poichè sulla politica non mi sono venute risposte e mi vengono risposte inaccettabili perchè precludono senza ragione il rapporto con una persona, cioè sulla mia persona, alla quale la maggioranza degli elettori, anche molti più elettori di quelli del centrosinistra ha conferito un mandato popolare, io dico: ho molto rispetto dei miei interlocutori sulla scena politica ma ho altrettanto rispetto per oltre un milione di pugliesi che hanno confidato in me e che si fanno sentire in questi mesi, in queste ore, perchè bussano continuamente alla porta del mio computer, del mio telefonino o di casa mia per dire: 'non mollarè”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725