Lunedì 26 Settembre 2022 | 15:20

In Puglia e Basilicata

ELEZIONI POLITICHE 2022

Centrodestra

43,81%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

26,16%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,78%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,39%

Movimento 5 Stelle

Centrodestra

44,04%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

26,02%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,74%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,51%

Movimento 5 Stelle

 

Inchieste, nella bufera a Lecce l'ex sindaco di Gallipoli lascia il Pd

Inchieste, nella bufera a Lecce l'ex sindaco di Gallipoli lascia il Pd
Flavio Fasano, ex sindaco di Gallipoli ed ex assessore provinciale, lascia il Pd in seguito alle inchieste avviate dalla Dda di Lecce su due appalti che furono banditi dalla Provincia nella precedente legislatura. Il nome di Fasano è anche comparso in intercettazioni telefoniche nell’ambito dell’inchiesta della Dda sull'omicidio di Salvatore Padovano, ex capo storico della Sacra Corona Unita ucciso per ordine di suo fratello Rosario Padovano
• Il segretario regionale del Pd pugliese, Sergio Blasi: le dimissioni di Flavio Fasano «sono la conferma della sua serietà»

18 Novembre 2009

BARI – Flavio Fasano, ex sindaco di Gallipoli ed ex assessore provinciale, lascia il Pd in seguito alle inchieste avviate dalla Dda di Lecce su due appalti che furono banditi dalla Provincia nella precedente legislatura. Il nome di Fasano è anche comparso in intercettazioni telefoniche nell’ambito dell’inchiesta della Dda sull'omicidio di Salvatore Padovano, ex capo storico della Sacra Corona Unita ucciso per ordine di suo fratello Rosario Padovano. 

Gli appalti al centro delle inchieste, coordinate dal sostituto procuratore Elsa Valeria Mignone, riguardano un progetto per la costruzione dell’Istituto nautico di Gallipoli e l'installazione della cartellonistica sulle strade della Provincia all’epoca governata dalla giunta Pellegrino. 

Fasano si è dimesso con una lunga lettera inviata ai vertici regionali del partito spiegando che la decisione «è frutto della consapevolezza di come una vicenda, al momento solo mediatica – afferma – mi vede al centro di questioni che, anzichè rimanere nell’alveo dell’esercizio della mia professione di avvocato, vanno invece assumendo, ingiustamente, i toni politici». «Per cui – conclude – non ho altro da fare, per impedire ciò, che dare a voi la mia adesione a quel partito nel quale credevo e credo tuttora, mettendolo così al riparo dagli schizzi di fango che colpiscono la mia persona».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725