Giovedì 11 Agosto 2022 | 08:31

In Puglia e Basilicata

Morì operaio dell'appalto all'Ilva sei a giudizio per omicidio colposo

Morì operaio dell'appalto all'Ilva sei a giudizio per omicidio colposo
Il gup del tribunale di Taranto Pompeo Carriere ha rinviato a giudizio sei persone per concorso in omicidio colposo in relazione all’incidente avvenuto all’interno dello stabilimento Ilva il 18 aprile 2006 in cui perse la vita Antonio Mingolla, di 47 anni, di Mesagne (Brindisi). L’uomo era dipendente della ditta appaltatrice Cmt e stava lavorando quando fu investito da una nube tossica

18 Novembre 2009

TARANTO - Il gup del tribunale di Taranto Pompeo Carriere ha rinviato a giudizio sei persone per concorso in omicidio colposo in relazione all’incidente avvenuto all’interno dello stabilimento Ilva il 18 aprile 2006 in cui perse la vita Antonio Mingolla, di 47 anni, di Mesagne (Brindisi). L’uomo era dipendente della ditta appaltatrice Cmt e stava lavorando con altri colleghi alla sostituzione di una valvola quando fu investito da una nube tossica. 

A partire dall’1 febbraio prossimo inizierà il processo a carico di tre funzionari dell’Ilva, di due rappresentanti della Cmt e del titolare della ditta subappaltatrice Smi. La moglie della vittima, Franca Caliolo, si è costituita parte civile.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725