Martedì 16 Agosto 2022 | 12:48

In Puglia e Basilicata

«Sì, curatemi» la malata di Sla non vuole più morire

«Sì, curatemi» la malata di Sla non vuole più morire
BRINDISI - Mirna aveva manifestato, con il battito delle palpebre, la volontà di voler morire rifiutandosi di sottoporsi alla tracheotomia. Oggi il giudice tutelare incaricato dal Tribunale di Brindisi di nominare l’amministratore di sostegno che avrebbe avuto il compito di apporre la firma in calce al foglio di rinuncia all’operazione, è andata a trovare la donna nella stanza di rianimazione del 'Perrino' di Brindisi e ne è uscita con la notizia che Mirna ha cambiato idea

18 Novembre 2009

BRINDISI - Ha cambiato idea: ora vuole vivere Mirna, la donna di 60 anni, malata di Sclerosi laterale amiotrofica (Sla) che solo due giorni fa aveva chiesto e ribadito dinanzi al perito nominato dalla Procura di Brindisi di voler rinunciare all’intervento di tracheotomia che le avrebbe consentito di prolungare, sia pure di poco, la sua esistenza. 

Mirna aveva manifestato, attraverso il battito delle palpebre con il quale da qualche tempo comunica con i propri famigliari e con il personale medico, la volontà di voler morire rifiutandosi di sottoporsi alla tracheotomia. Oggi Sara Foderaro, il giudice tutelare incaricato dal Tribunale di Brindisi di nominare l’amministratore di sostegno che avrebbe avuto il compito di apporre la firma in calce al foglio di rinuncia all’operazione, è andata a trovare la donna nella stanza di rianimazione del 'Perrino' di Brindisi e ne è uscita nel primo pomeriggio con la notizia che Mirna ha cambiato idea. 

La donna ha deciso di sottoporsi all’intervento di tracheotomia che le eviterà di contrarre le infezioni derivanti dalla ventilazione artificiale cui è sottoposta attualmente. Mirna rimarrà comunque attaccata ad un respiratore, ma potrà tornare a casa, accanto ai suoi cari e lontana dal clamore che la sua vicenda ha suscitato in questi giorni sui media locali e nazionali.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725