Giovedì 11 Agosto 2022 | 11:28

In Puglia e Basilicata

Per furti «curiosi»: due  arresti a Taranto e Bari

Per furti «curiosi»: due  arresti a Taranto e Bari
Un pregiudicato di 26 anni è stato fermato mentre rubava i tombini da via Ugo Foscolo e di via Verdi, nel quartiere Tamburi di Taranto, ne aveva già divelti nove quando è stato arrestato; mentre un barese di 36 anni è stato arrestato dai carabinieri, colto in flagranza di furto di uno specchietto restrovisore da un’auto in sosta

10 Novembre 2009

TARANTO - Stava asportando i tombini in ferro installati all’interno delle aiuole di via Ugo Foscolo e di via Verdi, nel quartiere Tamburi di Taranto, ma è stato notato da alcuni cittadini che hanno segnalato il fatto al 113 ed è stato arrestato. Con l’accusa di furto aggravato è finito in manette finito Claudio Cisternini, di 26 anni, pregiudicato. L’uomo aveva divelto nove tombini, sei dei quali completi di telaio, caricandoli a bordo della sua Fiat Punto e si era allontanato. I poliziotti lo hanno intercettato poco dopo nei pressi dei parcheggi del Terminal Bus, al porto mercantile.

BARI - Un barese di 36 anni è stato arrestato dai carabinieri, colto in flagranza di furto di uno specchietto restrovisore da un’auto in sosta. È accaduto in corso B.Croce, dove una pattuglia del Nucleo Radiomobile ha sorpreso l’uomo che prendeva a calci lo sportello della vettura e sottoposto a perquisizione, è stato trovato in possesso dello specchietto appena rubato. Il 36enne è stato rinchiuso in carcere con le accuse di furto aggravato e danneggiamento.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725