Domenica 14 Agosto 2022 | 18:26

In Puglia e Basilicata

Provincia di Bari Poca trasparenza per spese elettorali

Provincia di Bari Poca trasparenza per spese elettorali
di MASSIMILIANO SCAGLIARINI 
L’elezione alla presidenza della Provincia è costata a Francesco Schittulli 389mila euro. Il suo rendiconto delle spese è stato presentato il 6 luglio, cioè entro i termini previsti dalla legge. Ma forse tutti gli altri consiglieri eletti in via Spalato non devono aver capito che quello di presentare i rendiconti è un obbligo, non un optional: fino a ieri ne sono stati depositati pochissimi. Tra chi manca anche il candidato sconfitto Vincenzo Divella: «Non sapevo di questo obbligo ma lo farò immediatamente. Ho speso circa 400mila euro»
• Il sindaco Emiliano ha speso 900mila euro

06 Novembre 2009

di MASSIMILIANO SCAGLIARINI 

L’elezione alla presidenza della Provincia è costata a Francesco Schittulli 389mila euro. Il suo rendiconto delle spese è stato presentato il 6 luglio, cioè entro i termini previsti dalla legge. Ma forse tutti gli altri consiglieri eletti in via Spalato non devono aver capito che quello di presentare i rendiconti è un obbligo, non un optional: fino a ieri ne sono stati depositati pochissimi, e l’ufficio del segretario generale sembra non preoccuparsene. La legge 81/1993 sancisce l’obbligo di pubblicare «entro trenta giorni dal termine della campagna elettorale, il rendiconto delle spese dei candidati e delle liste». 

È un obbligo all’italiana, nel senso che non sono previste sanzioni: e così la trasparenza diventa un esercizio di volontariato. Quando la «Gazzetta» ha esaminato i rendiconti presentati al Comune, ha appurato che ne erano stati depositati circa l’80%: mancava tra gli altri quello del sindaco Michele Emiliano, che ha ottemperato il giorno della pubblicazione dell’articolo. 
Alla Provincia la situazione è ancora peggiore: martedì non è stato possibile parlare con il segretario generale Giorgio (era in riunione), e il suo ufficio non aveva predisposto un elenco dei rendiconti presentati. All’albo pretorio ne risultava affisso uno solo, quello della lista Euroliberali (che non ha eletti in consiglio provinciale). Ma pare che non ne siano arrivati molti altri: e del resto, per ottenere copia della dichiarazione di Schittulli, la «Gazzetta» si è dovuta rivolgere al suo committente elettorale Mario Ruggiero.

Il candidato presidente del centrosinistra, Vincenzo Divella, ammette di non aver depositato il rendiconto. «Non sapevo di questo obbligo - spiega - ma ho conservato tutti i documenti e lo farò immediatamente. Ho speso circa 400mila euro. Schittulli ha dichiarato 390mila euro? Secondo me ne ha spesi molti di più, vista la campagna elettorale che ha fatto». Nel dettaglio, il resoconto del presidente Schittulli espone 389.399,28 euro di spese, coperte da contributi per 334.500 euro: il resto (54.899,28 euro) ce lo ha messo il candidato di tasca propria. Non c’è alcun obbligo di rendere noto il nome dei sostenitori (almeno, non nel rendiconto previsto dalla legge del 1993): «Ma quei contributi - spiega Schittulli - arrivano da numerose persone, che mi hanno supportato anche per la stima conquistata professionalmente: piccole somme da molti sostenitori». 

Sul fronte dei costi, Schittulli ha dichiarato 167mila euro per le affissioni, 59mila per i giornali, altri 59mila euro per la pubblicità in tv e su Internet, 46mila euro di tipografia, 57mila euro di spese varie (ristoranti, collaboratori, telefoni...). Il totale, meno di 400mila euro, sembra un po’ basso: «Ma a quella cifra - riconosce Schittulli - bisogna aggiungere anche la parte toccata al Pdl, di cui non so nulla, e quella dell’intera coalizione di centro- destra: tutti i bigliettini elettorali, del resto, riportavano il mio nome». 

Così come al Comune, nemmeno alla Provincia il Pdl ha presentato il rendiconto di lista. Ma è in buona compagnia: non lo ha fatto praticamente nessuno.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725