Lunedì 15 Agosto 2022 | 14:45

In Puglia e Basilicata

Pd Puglia, il segretario Blasi acclamato dai 126 delegati

Pd Puglia, il segretario Blasi acclamato dai 126 delegati
Sergio Blasi (mozione Bersani) è da stasera il nuovo segretario regionale pugliese del Pd. Lo hanno acclamato i 126 delegati dell’assemblea regionale su proposta del segretario uscente, il sindaco di Bari, Michele Emiliano, che ha rinunciato al ballottaggio. Blasi, infatti, aveva ottenuto 63 delegati, uno in meno di quanto occorresse per superare il quorum. Emiliano, candidato indipendente, aveva avuto 38 delegati; Guglielmo Minervini (mozione Francschini) 25

05 Novembre 2009

BARI - Sergio Blasi (mozione Bersani) è da stasera il nuovo segretario regionale pugliese del Pd. Lo hanno acclamato i 126 delegati dell’assemblea regionale su proposta del segretario uscente, il sindaco di Bari, Michele Emiliano, che ha rinunciato al ballottaggio. Blasi, infatti, aveva ottenuto 63 delegati, uno in meno di quanto occorresse per superare il quorum. Emiliano, candidato indipendente, aveva avuto 38 delegati; Guglielmo Minervini (mozione Francschini) 25.

La proposta di Emiliano è stata accolta con un applauso e suggellata con un abbraccio tra il nuovo e il vecchio segretario; quest’ultimo assume la carica di presidente regionale del partito mentre Minervini quella di coordinatore della segreteria. Nel suo intervento Blasi ha sottolineato che il nuovo Pd pugliese “metterà al centro della propria azione politica la libertà, l’uguaglianza, il lavoro e la giustizia. Tutte cose che stanno perdendo valore in un Paese travolto dal berlusconismo”. 

Anche per questo – ha spiegato – “per fermare l'attuale deriva delle politiche nazionali, troppo sbilanciate al Nord, il Pd deve costruire alleanze e aprire a tutte le forze che vogliono tutelare gli interessi del Sud, compreso il movimento Io Sud’'. Stesso discorso per le regionali, “per le quali – ha ribadito Blasi – saremo pronti ad alleanze più vaste possibili, ma che portino avanti la questione meridionale”. Sulla sanità – ha aggiunto – “il Pd deve essere autore di un processo che recida il rapporto tra politica e gestione sanitaria. E deve dividere la politica dal malaffare”. Emiliano ha sottolineato il bisogno di “stringersi intorno al nuovo segretario Blasi, e di farlo correre libero e leggero affinchè possa mettere in pratica il progetto che ha portato avanti con il suo programma”. 

E sulla gestione della sanità ha detto che “governiamo la regione da anni e abbiamo realizzato molto di più di quanto i nostri avversari in passato abbiano mai immaginato di fare”. Minervini ha infine auspicato che “l'impegno alla gestione unitaria del partito, espresso da quest’assemblea, non venga mai sporcato da nessuno”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725