Lunedì 15 Agosto 2022 | 14:39

In Puglia e Basilicata

Myair dichiarata insolvente buco del gruppo 215 milioni

Myair dichiarata insolvente buco del gruppo 215 milioni
La compagnia aerea low cost Myair è stata dichiarata insolvente dal Tribunale di Vicenza. Al vettore era già stata sospesa la licenza di volo lo scorso 22 luglio dopo la cancellazione di diversi voli dall’aeroporto di Venezia e l’inizio di accertamenti sulla situazione patrimoniale da parte della Guarda di finanza. Il Tribunale veneto ha anche dichiarato il fallimento di My Way Airlines spa, società controllante del vettore. Le indagini delle Fiamme gialle hanno infatti fatto emergere un buco di 215 milioni di euro, occultato con una serie di falsi in bilancio tra il 2005 e la fine del 2008, pari a 375 milioni di euro. Al momento le indagini per bancarotta fraudolenta, scattate con l'emergere del buco patrimoniale, vedono coinvolte otto persone.

04 Novembre 2009

ROMA - Il tribunale di Vicenza ha dichiarato lo stato d'insolvenza la compagnia aerea a basso costo Myair.com e il fallimento della controllante My Way Airlines. Lo rende noto un comunicato della Guardia di Finanza.

"Il tribunale di Vicenza, a seguito delle indagini della Guardia di Finanza, ha dichiarato lo stato d'insolvenza della compagnia aera low cost Myair.com spa, i cui voli erano stati sospesi dall'Enac lo scorso 22 luglio", si legge nel comunicato delle Fiamme gialle vicentine. "Dichiarata invece fallita la controllante My Away Airlines spa".

Secondo la Finanza, il dissesto complessivo del gruppo FlyHolding sarebbe di almeno 215 milioni di euro, occultato con una serie di falsi in bilancio tra il 2005 e il 2008 per 375 milioni.

I reati ipotizzati, dice la GdF, sono ostacolo alle funzione di vigilanza dell'Ente Nazionale per l'Aviazione Civile, esposizione in bilancio di sopravvalutazioni patrimoniali, omesso versamento di Iva e Irpef.

Al momento della sospensione dei voli, la compagnia contava circa 320 dipendenti - oggi in cassa integrazione - e operava su 15 destinazioni nazionali e altrettante internazionali, con una piccola flotta composta da sette aerei, nessuno dei quali di sua proprietà, con basi principali a Bergamo, Venezia e Bari.

Myair.com, prima della sospensione, aveva venduto 160mila biglietti che i passeggeri non hanno potuto utiizzare, per un valore di circa 14 milioni di euro, aggiunge la nota.

Il fallimento di Myair.com e lo stato di insolvenza dichiarato per My Way Airlines vanno ad aggiungersi al fallimento della spagnola Lte International Aiwyas, partecipata al 100% da My Way Airilnes, inattiva dall'ottobre 2008 e in bancarotta volontaria dal gennaio 2009, con una perdita potenziale di 600 posti di lavoro tra Italia e Spagna, aggiunge la Gdf.

INDAGATI

Con l'ex presidente della società Carlo Bernini, 73 anni, residente a Treviso (è difeso dall'avv. Massimo Malvestio), sono indagati l'attuale presidente operativo Vincenzo Soddu, 61 anni, di Zanè, e i figli Luca e Arianna, rispettivamente di 32 e 28 anni (avv. Mario Calgaro); ancora, Luigi Agnolin, 65 anni, di Bassano, componente del cda della società, dimessosi mesi fa; il direttore commerciale di MyAir Lorenzo Lorenti; il consulente esterno di Thiene Pierantonio Dal Lago, che si sarebbe occupato di alcune pratiche fiscali e il cui ruolo sarebbe marginale; l'ottavo indagato è un revisore dei conti veronese.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725