Mercoledì 10 Agosto 2022 | 19:16

In Puglia e Basilicata

«Vendola non indagabile?» interrogazione del Pdl Puglia

«Vendola non indagabile?» interrogazione del Pdl Puglia
E' vero che in un colloquio con l'on.Pierfelice Zazzera (Idv), come riferito ieri da un quotidiano, il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, ha detto di essere «non indagabile?». E' quanto chiedono di sapere i capigruppo del centrodestra alla Regione Rocco Palese (Fi-Pdl), Roberto Ruocco (An-Pdl) e Francesco Damone (La Puglia prima di tutto) e il consigliere del gruppo Misto Giammarco Surico, i quali hanno presentato un'interrogazione urgente al presidente della giunta regionale perchè riferisca in aula sull'argomento

04 Novembre 2009

BARI - E' vero che in un colloquio con l'on.Pierfelice Zazzera (Idv), come riferito ieri dal quotidiano Barisera, il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, ha detto di essere «non indagabile?». E’ quanto chiedono di sapere i capigruppo del centrodestra alla Regione Rocco Palese (Fi-Pdl), Roberto Ruocco (An-Pdl) e Francesco Damone (La Puglia prima di tutto) e il consigliere del gruppo Misto Giammarco Surico, i quali hanno presentato un’interrogazione urgente al presidente della giunta regionale perchè riferisca in aula sull'argomento. 

«Non ci risulta – scrivono i quattro consiglieri – che nell’ordinamento del nostro Paese esista un principio di 'non indagabilita”. Esiste piuttosto l’art.3 della Costituzione italiana, in base al quale "tutti i cittadini sono uguali dinanzi alla legge"». I consiglieri chiedono a Vendola quale significato abbia la sua affermazione, perchè ritenga di non essere indagabile e «quali eventuali informazioni in suo possesso gli consentano di fare una tale affermazione».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725