Venerdì 24 Gennaio 2020 | 08:59

NEWS DALLA SEZIONE

l'indagine
Si fingeva grande chef e molestava studentesse: 23enne salentino arrestato a Roma

Si fingeva grande chef e molestava studentesse: 23enne salentino arrestato a Roma

 
operazione dei carabinieri
Furti in case rurali e aziende agricole nel Tarantino: 6 arresti

Furti in case rurali e aziende agricole nel Tarantino: 6 arresti

 
Dopo la tragedia
Tifosi investiti, l'autista di Melfi resta in carcere: indagato per omicidio

Tifosi investiti, l'autista di Melfi resta in carcere: indagato per omicidio

 
Il nome
Regionali M5s in Puglia, candidata più votata su Rousseau è Antonella Laricchia

Regionali M5s in Puglia, candidata più votata su Rousseau è Antonella Laricchia

 
La decisione
Ex Ilva, Ministero del Lavoro: autorizzata Cig fino a fine 2020

Ex Ilva, Ministero del Lavoro: autorizzata Cig fino a fine 2020. Dopo Consiglio ministri riunione su dossier 

 
Gli interventi
Energia, il Mise pubblica nuovo bando per smart grid: 24 mln a Puglia e Basilicata

Energia, il Mise pubblica nuovo bando per smart grid: 24 mln a Puglia e Basilicata

 
Il primo in Italia
Virus Cina, caso sospetto a Bari: cantante rientrava da Wuhan

Virus cinese a Bari, prime analisi escludono caso donna rientrata da Wuhan. Positiva a micoplasma

 
Il dibattito
Newco Aqp in Puglia, Amati (Pd) e Laricchia (M5s) contrari al progetto

Newco Aqp in Puglia, Amati (Pd) e Laricchia (M5s) contrari al progetto

 
Il procedimento
Foggia, pioggia di interdittive antimafia: nel mirino 10 tra imprenditori e commercianti

Foggia, pioggia di interdittive antimafia: nel mirino 10 tra imprenditori e commercianti

 
L'incontro
Premier Conte alle 18 presiede tavolo su «Cantiere Taranto»

Palazzo Chigi, il premier Conte presiede tavolo su «Cantiere Taranto»

 
Il convegno
Bari, ok a bozza del Codice per la tutela della salute dei minori

Da Bari arriva l'ok alla bozza del Codice per la tutela della salute dei minori

 

Il Biancorosso

contro la Reggina
Bari, Vivarini già guarda alla trasferta calabrese: «Testa alla partita di domenica»

Bari, Vivarini già guarda alla trasferta calabrese: «Testa alla partita di domenica»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantooperazione dei carabinieri
Furti in case rurali e aziende agricole nel Tarantino: 6 arresti

Furti in case rurali e aziende agricole nel Tarantino: 6 arresti

 
PotenzaDopo la tragedia
Tifosi investiti, l'autista di Melfi resta in carcere: indagato per omicidio

Tifosi investiti, l'autista di Melfi resta in carcere: indagato per omicidio

 
BariAmbiente
La birra Peroni taglia le emissioni di CO2 del 30%

La birra Peroni taglia le emissioni di CO2 del 30%

 
FoggiaIl procedimento
Foggia, pioggia di interdittive antimafia: nel mirino 10 tra imprenditori e commercianti

Foggia, pioggia di interdittive antimafia: nel mirino 10 tra imprenditori e commercianti

 
Batnel nordbarese
Andria, sorpresi mentre cannibalizzano un Suv rubato poco prima: arrestati in 2

Andria, sorpresi mentre cannibalizzano un Suv rubato poco prima: arrestati in 2

 
BrindisiIl caso
Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

 
Leccenel Leccese
Nardò, 91enne trovata a casa nel sangue, muore in ospedale: è giallo

Nardò, 91enne trovata a casa nel sangue, muore in ospedale: è giallo

 
MateraOperazione di CC e Gdf
Matera, truffa e riciclaggio: in cella ex direttore banca. Sequestrato noto ristorante

Matera, truffa e autoriciclaggio: in cella ex direttore di banca. Sequestrato noto ristorante nei Sassi (VD)

 

i più letti

L'«esercito» degli impiegati pubblici

Sono tre milioni e 209mila, gli impiegati pubblici in Italia. Da Nord a Sud tutti i colletti bianchi che ogni giorno lavorano per lo Stato e che ora chiedono di più
MESTRE - Sono tre milioni e 209mila, gli impiegati pubblici in Italia. Uno su sette lavora in Lombardia dove si conta «l'esercito» più numeroso (418mila 400 persone). Mentre il plotone più piccolo si trova in Valle D'Aosta (9mila 500 lavoratori). A far rilevare, invece, la percentuale più alta per presenza è la Calabria dove rappresentano il 33% degli occupati della regione (15 punti percentuali in più della media del paese). Quando, poi, si parla di incidenza sul totale della popolazione in età lavorativa, in testa alla graduatoria c'è il Trentino Alto Adige; qui ogni mille residenti ben 119 sono i dipendenti pubblici contro una media nazionale di 84.
E' questa una prima fotografia scattata dall'Ufficio Studi della Cgia di Mestre per visualizzare, accanto alle inquietudini manifestate in questi giorni che culminano con lo sciopero odierno, anche i numeri che li definiscono. Uno screening dettagliato sul microcosmo del pubblico impiego dunque, dove ad emergere al di là dei valori assoluti - con cui si potrebbe popolare una regione italiana - anche la densità della loro presenza.
E così proprio osservando il parametro dell'incidenza si delineano due apparenti sorprese. Subito dopo il Trentino Alto Adige, infatti, si posiziona la Valle D'Aosta, dove gli impiegati pubblici sono 118 su 1000 residenti in età lavorativa. Seguono quindi: Lazio (103), Calabria (100), Molise (99) Basilicata (98) e Liguria (97). Ultima è la Lombardia (67), preceduta dal Veneto (72), dalla Puglia (74), dal Piemonte (76), dall'Emilia Romagna (80), e da Campania e Toscana (84). Significativa, per la Cgia di Mestre nel contesto del nordest la situazione del Friuli che occupa un posto d'onore vicino al podio del Trentino e supera la media nazionale di nove unità (93).
Differenti appaiono quindi i contorni di questo universo «pubblico» quando si osservano le percentuali sul totale degli occupati. E così a guadagnare la prima posizione è la Calabria (33%); seconda la Sicilia (29,5%), terza la Campania (25,3%), quarta la Basilicata (25,2%), quinta la Sardegna (24,6%). Ultima la Lombardia (10,7%), preceduta dal Veneto (11,6%), dall'Emilia Romagna (12%) e dal Piemonte (12,9%). Sopra alla media nazionale (16,5%) si trovano Umbria, Puglia, Liguria, Abruzzo, Trentino, Valle D'Aosta, Lazio e Molise, con percentuali che arrivano fino ad oltre il 23%.
Nasce, poi, ancora una nuova geografia del pubblico impiego se si analizza la situazione in termini di cifre. Ebbene, la schiera più numerosa sta in Lombardia (quasi 420mila dipendenti), seguita dal Lazio (358mila), dalla Campania (321mila 400), dalla Sicilia (305mila 500), dal Veneto (223mila) e dal Piemonte (214mila 350). Numeri lontanissimi da quelli che narrano il pubblico impiego delle regioni più piccole; come quelle del Molise, (20mila 566), della valle D'Aosta (9mila 535), o dell'Umbria (51mila). Ad accogliere più di 100mila dipendenti pubblici sono inoltre: la Sardegna (quasi 106 mila persone); la Calabria (133mila 500) e la Toscana (194mila 500). Più di 200mila ne conta infine la Puglia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie