Venerdì 07 Ottobre 2022 | 06:04

In Puglia e Basilicata

I piloti pugliesi in l'Afghanistan

I piloti pugliesi in l'Afghanistan
di MARISA INGROSSO
BARI - È questione di giorni, poi, i piloti del 32° Stormo di Amendola (Foggia), saliranno a bordo dei caccia Amx e sorvoleranno l’Afghanistan. Ad annunciarlo alla Gazzetta il colonnello Fabio Giunchi, neo-comandante del 32° Stormo di Amendola: «Dalla Puglia - dice - partiranno svariate decine di persone. E l’operazione sarà integrata tra i due Stormi. Il 51° di Istrana, in questa fase, farà da guida e Amendola farà da supporto mettendo a disposizione tutte le professionalità»
• L'esperto: l'Amx è meglio del Tornado in Afghanistan

31 Ottobre 2009

di MARISA INGROSSO

BARI - È questione di giorni, poi, i piloti del 32° Stormo di Amendola (Foggia), saliranno a bordo dei caccia Amx e sorvoleranno l’Afghanistan. Come anticipato dalla «Gazzetta» lo scorso agosto, l’Italia ha infatti deciso di sostituire gli aerei Tornado che partecipano alla missione afghana con gli Amx. Quindi, il prossimo 4 novembre, uomini del 51° e del 32° Stormo e quattro velivoli, partiranno dalla base di Istrana (Treviso) diretti ad Herat.

Il colonnello Fabio Giunchi, neo-comandante del 32° Stormo di Amendola, in un’intervista esclusiva per i lettori della «Gazzetta» spiega: «Dalla Puglia partiranno svariate decine di persone. E l’operazione sarà integrata tra i due Stormi. Il 51° di Istrana, in questa fase, farà da guida e Amendola farà da supporto mettendo a disposizione tutte le professionalità».

Anche i piloti?

«Sì. Piloti ma anche il capo velivolo (cioè il sottufficiale che prepara il velivolo per la missione e lavora col pilota per la messa in moto, i controlli di avviamento e per il lancio); i montatori, gli avionici (cioè quelli che curano la parte elettronica del velivolo, gli strumenti di bordo); il carburantista e gli ufficiali tecnici».

«I piloti in partenza - continua il comandante - hanno età media tra i 30 e i 35 anni e vengono da tutta Italia e ci sono dei baresi. Mentre la maggior parte degli specialisti è locale, della Capitanata, salentini o della provincia di Bari».

È la prima volta che gli Amx vanno in Afghanistan e lei è al comando del 32° Stormo da un mesetto, come sta vivendo questa grossa responsabilità?

«È entusiasmante, mi sto trovando bene - risponde Giunchi, che è pisano e ha 45 anni - Lo Stormo è affiatato e il personale è motivato. Gli Amx stanno andando molto bene, sono molto soddisfatto. A discapito di ciò che s’è detto in passato (si veda scheda in questa pagina; ndr), tutti i velivoli sono all’altezza dell’operazione afghana»

Quanto durerà questa missione?

«Dipenderà dalle decisioni del Governo, partiamo senza avere una data di rientro certa».

Quella dei Tornado quanto è durata?

«I Tornado sono stati lì circa 6 o 8 mesi. Quindi, calcolando il tempo necessario al loro rischieramento (cioè il loro rientro in patria; ndr) possiamo dire che la loro missione è durata quasi un anno... Diciamo che ci stiamo già organizzando una turnazione per poter sostenere lo sforzo per circa un anno. Ma tutto sempre dipenderà dal Governo».

In quest’anno quanti partiranno da Amendola?

«Decine. Non posso entrare nel dettaglio».

Pochi mesi fa, in America, avete partecipato alle esercitazioni «Red Flag» e «Green Flag»: simulazione di combattimenti aerei e supporto alle operazioni a terra, in uno scenario afghano.

«È vero ma la missione in Afghanistan non cambia e quindi i nostri piloti di Amx, così come i piloti dei Tornado, partono per missioni di sola ricognizione come da mandato».

E se il mandato cambiasse, sarebbero pronti a combattere?

«Se il mandato dovesse cambiare i nostri piloti sono addestrati per tutto».

Allo stato, quindi, quali saranno i compiti degli avieri «pugliesi» ad Herat?

«Si interfacceranno col comando Isaf e col comando Nato e faranno missioni di supporto sia alle truppe italiane, sia a quelle della Nato».
ingrosso@gazzettamezzogiorno.it
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725