Mercoledì 10 Agosto 2022 | 19:32

In Puglia e Basilicata

Taranto, 2 condanne per brogli elettorali

Taranto, 2 condanne per brogli elettorali
TARANTO - Il giudice monocratico del tribunale di Taranto Genantonio Chiarelli ha condannato un cancelliere del tribunale e un candidato alle elezioni comunali del 2005, per avere alterato il risultato delle elezioni comunali che si svolsero in città il 3 e 4 aprile di quattro anni fa.

28 Ottobre 2009

TARANTO - Il giudice monocratico del tribunale di Taranto Genantonio Chiarelli ha condannato un cancelliere del tribunale e un candidato alle elezioni comunali del 2005, per avere alterato il risultato delle elezioni comunali che si svolsero in città il 3 e 4 aprile di quattro anni fa. 

Le condanne sono a 4 anni di reclusione per la cancelliera del Tribunale Dora Seneraro, accusata di aver falsificato i verbali di 33 sezioni elettorali, mentre è stato condannato a 3 anni e 9 mesi di carcere Egidio De Giorgio, ritenuto il beneficiario dei brogli, che all’epoca fu eletto consigliere comunale per la Lista Florido con un vantaggio di pochi voti rispetto a un altro candidato della stessa lista, Raffaele Brunetti. Quest’ultimo subentrò allo stesso De Giorgio dopo aver vinto un ricorso al Tar di Lecce e presentò una denuncia alla magistratura. 

E' stato assolto, infine, l’ex consigliere comunale Cataldo Renna, indagato dalla pubblica accusa quale ispiratore dei brogli. De Giorgio, funzionario della Provincia di Taranto, attualmente sospeso, è in carcere dal 3 ottobre scorso perchè accusato di concussione ai danni del titolare di un’agenzia di viaggi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725