Mercoledì 17 Agosto 2022 | 17:34

In Puglia e Basilicata

Per le cure alla bimba niente aiuti finanziari dalla Asl tarantina

Per le cure alla bimba niente aiuti finanziari dalla Asl tarantina
di AGOSTINO QUERO
Il Tar di Lecce ha dato torto ai genitori della piccola Serena, poco più di due anni e mezzo di età, la bimba di Grottaglie affetta da encefalopatia epilettica farmacoresistente, che la vogliono portare in Usa per una terapia ed hanno chiesto il sostegno pubblico della Asl. Solo che per la struttura sanitaria queste terapie non hanno base scientifica e quindi non sono finanziabili. E che Serena abbia sino a 30 crisi epilettiche al giorno, cosa importa

24 Ottobre 2009

di AGOSTINO QUERO

GROTTAGLIE - «Andremo al Consiglio di Stato e anche alla Corte di giustizia europea». Massimo Quaranta non si arrende. E neanche il legale Mary Maggi, che ha assistito la famiglia Quaranta nel ricorso al Tar di Lecce. Risoltosi peraltro con una delusione per la famiglia della piccola Serena, poco più di due anni e mezzo di età, la bimba di Grottaglie affetta da encefalopatia epilettica farmacoresistente. Si curerà in America, la piccola, e la gara di solidarietà da parte del territorio ha costituito uno straordinario impulso per consentire questa trasferta. Ma non ci sarà un sostegno pubblico in quanto negato dall'Asl sulla base di pareri messi in discussione dai familiari di Serena. Pareri che non davano per certa la base scientifica della terapia che Serena Quaranta svolgerà negli States. 

Dal diniego dell'Asl, ecco il ricorso al Tribunale amministrativo regionale: l'altro ieri, però, disco rosso anche dal Tar, per la famiglia Quaranta. Che ora andrà fino all'ultimo grado della giustizia amministrativa. E coinvolgerà anche l'Unione europea. Nella Puglia in cui la sanità è, in particolare nell'ultimo periodo, al centro anche di scandali, ancora una volta è negata alla bimba di Grottaglie una misura pubblica di sostegno o la speranza di continuare a credere nella guarigione, o almeno in un miglioramento. E che lei, praticamente dalla nascita, abbia 22, o anche 24, o anche 30 crisi epilettiche al giorno più o meno lunghe, più o meno violente (la devono reggere in due), e che non parli, non cammini, cosa importa.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725