Domenica 14 Agosto 2022 | 12:36

In Puglia e Basilicata

«Miracolo» a Ostuni una Toyota diventa Ferrari: sequestrata

«Miracolo» a Ostuni una Toyota diventa Ferrari: sequestrata
Agli occhi di tutti era una Ferrari rossa 355 berlinetta, carrozzata Pininfarina, ma in realtà era una Toyota modello Mr2 le cui parti di carrozzeria erano state modificate per trasformarla in un esemplare della scuderia del 'cavallino rampante'. Ad accorgersi del trucco sono stati gli agenti della sezione Volanti della questura di Brindisi, che hanno sequestrato il veicolo, in manutenzione in un’autocarrozzeria ad Ostuni
• Rossa, bellissima e assolutamente finta: ecco cosa è successo in officina 

21 Ottobre 2009

OSTUNI - Una fiammante rossa Ferrari che tutti sognano? Non era così e grande è stato lo stupore degli stessi poliziotti del Commissariato di Ostuni che si sono trovati di fronte alla sorpresa di una Toyota trasformata esternamente a bolide del “Cavallino rampante”. Ieri mattina, verso le ore 9 mentre la volante della Polizia di Stato effettuava i consueti servizi di controllo del territorio disposti dal dirigente Francesco Angiuli, gli agenti notavano che in una carrozzeria, due operai erano intenti a lucidare una Ferrari. 

Non è solito trovare un “gioiello” di Maranello nelle autocarrozzerie della “Città Bianca” e quindi questo fatto balza subito agli occhi. Lo stesso è stato per i poliziotti che si sono fermati e sono entrati all’interno del capannone e hanno voluto vedere da vicino questo fiammante bolide. Una Ferrari splendente ma con targa straniera e guida a sinistra. Girando e facendo delle domande, i poliziotti notavano che qualcosa non andava. Approfondivano e guardando con più attenzione nel vano motore della vettura, scoprivano che il veicolo era stato modificato. Il motore non aveva quei segni distintivi propri della “testa rossa” Ferrari mentre sui cristalli posteriori, sul volante e in altre parti, vi erano diversi adesivi dello stemma della casa costruttrice o del “Cavallino rampante”. 

Scostandone uno emergeva una marcatura “Toyota” e quindi emergeva che il veicolo era stato modificato in tutte le componenti della carrozzeria. Da accertamenti nella banca data del ministero degli Interni e in quello della Motorizzazione civile della targa straniera “L 433 XLN” emergeva tutta la verità e cioè che questa apparteneva ad una Toyota MR 2 e non alla Ferrari F 355 berlinetta così come riportato dal fregio sulla calandra posteriore dell’automezzo. Si consultavano i documenti di circolazione della vettura, riposti nel portaoggetti e a conclusione di tutta una ispezione, si acclarava che il veicolo in esame, in realtà era costituito da una spider “Toyota” taroccata, trasformata in Ferrari – F 355 berlinetta. Il veicolo veniva sottoposto a sequestro in una carrozzeria e il proprietario, R. S. di Ostuni è stato denunciato a piede libero per la violazione dell’art. 473 del codice penale: “Contraffazione, alterazione ed uso di segni distintivi di opere dell’ingegno o di prodotti industriali”. 

Gli investigatori, in Commissariato, accertavano che l’auto, una Toyota, era stata regolarmente acquistata in Inghilterra ed importata in modo regolare in Italia. Interpellato il titolare dell’autocarrozzeria in merito alla presenza della vettura, questi ha precisato che gli era stato affidato da circa 20 giorni così com’era, che lui non aveva fatto alcun intervento di modifica ma solo dei lavori di manutenzione. Del fatto, del sequestro e delle attività in essere, è stato informato il Sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Brindisi Adele Ferraro mentre l’attività investigativa e di controllo sul mezzo e sulla carrozzeria, proseguono per acclarare tutti i fatti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725