Lunedì 08 Agosto 2022 | 12:17

In Puglia e Basilicata

Influenza: in Puglia primi 30mila vaccini

Influenza: in Puglia primi 30mila vaccini
L’assessore alle Politiche della Salute, Tommaso Fiore, ha presentato il piano di comunicazione per la pandemia da influenza «A» ed ha spiegato che sono già arrivate 30mila dosi di vaccino (presso la camera fredda dell’ex Di Summa di Brindisi che saranno distribuite alle Asl già a partire da domani), per il personale sanitario. Il secondo arrivo di altre 30mila dosi sarà riservato al personale delle forze dell’ordine e dei servizi essenziali, man mano si arriverà alla vaccinazione di tutti soggetti a rischio, in modo da arrivare alla copertura completa entro l'inverno 2010/11. In Puglia, a regime, arriveranno 1.160.000 dosi in siringa monodose

16 Ottobre 2009

BARI - L’assessore alle Politiche della Salute, Tommaso Fiore, ha presentato il piano di comunicazione per la pandemia da influenza «A». «Finora – ha spiegato – solo in un mese oltre 1.600 cittadini pugliesi si sono ammalati: la malattia non da particolari problemi dal punto di vista della sanità pubblica: la gestione della pandemia sarà una grande esercitazione di massa, come quando si fanno le prove di evacuazione di un edificio contro gli incendi. Questo virus è interessante dal punto di vista clinico, perchè riflette il comportamento di virus che potrebbero un giorno arrivare dopo il passaggio da animali a uomo: stavolta abbiamo avuto la fortuna perchè la ricombinazione è tranquilla, ma dobbiamo lavorare come nel caso avessimo di fronte un virus «cattivo». Stiamo così affrontando la situazione come prescritto dal Ministero della Salute. Le precauzioni igieniche sono fondamentali, poi c'è la vaccinazione».

Fiore ha spiegato che sono già arrivate 30mila dosi di vaccino (presso la camera fredda dell’ex Di Summa di Brindisi che saranno distribuite alle Asl già a partire da domani), per il personale sanitario. Il secondo arrivo di altre 30mila dosi sarà riservato al personale delle forze dell’ordine e dei servizi essenziali, man mano si arriverà alla vaccinazione di tutti soggetti a rischio, in modo da arrivare alla copertura completa entro l'inverno 2010/11. In Puglia, a regime, arriveranno 1.160.000 dosi in siringa monodose.

«Un ruolo decisivo – ha confermato Fiore – lo giocheranno i media. Gli epidemiologi hanno stimato che in Puglia ci saranno 14 casi gravi di influenza. Spetterà ai media se mettere l’accento sui 14 casi gravi o se parlare del milione di persone che forse si ammaleranno senza gravi o nessuna conseguenza. Si tratta di una questione di responsabilità sociale: non prevediamo, se saranno seguite le indicazioni, un’esplosione di ricoveri, ma siamo pronti ad ogni evenienza anche con postazioni iperattrezzate. Attrezzeremo un call center riservato ai medici di famiglia», mentre è già attivo il n. verde 800 210144». 

«In Puglia una grande quota della popolazione ha avuto già contatti con il virus senza accorgersene. – ha detto l’assessore regionale alle Politiche della salute Tommaso Fiore – Prima dell’apertura delle scuole avevamo registrato 1.500 casi, che sono poi aumentati, ma sono passati inosservati. È la dimostrazione che la situazione non desta preoccupazione per la salute pubblica». «Stiamo facendo una grande esercitazione di massa, come quando si fanno le prove anti incendio», ha concluso Fiore, che ha poi sottolineato l’importanza della vaccinazione per prevenire il sovraffollamento degli ospedali e della campagna del Ministero per affrontare adeguatamente un eventuale e futuro virus più «cattivo».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

EDITORIALI

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725