Mercoledì 28 Settembre 2022 | 10:38

In Puglia e Basilicata

ELEZIONI POLITICHE 2022

Centrodestra

43,79%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

26,13%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,79%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,43%

Movimento 5 Stelle

Centrodestra

44,02%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

25,99%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,74%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,55%

Movimento 5 Stelle

 

Gdf Bari segnala alla Corte dei Conti 51 persone per truffa da 1,6 milioni

Gdf Bari segnala alla Corte dei Conti 51 persone per truffa da 1,6 milioni
Si tratta dello sviluppo di un’indagine dei finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Bari, nell’ambito delle indagini su un’associazione a delinquere che avrebbe indebitamente percepito finanziamenti comunitari per la produzione dell’olio di oliva. I finanzieri hanno eseguito anche il sequestro preventivo di 60 conti correnti e titoli, 23 frantoi, 3 locali commerciali e 94 terreni agricoli e immobili

16 Ottobre 2009

BARI – Cinquantuno persone sono state segnalate dalla Guardia di Finanza alla procura regionale presso la Corte dei Conti per un danno erariale di 1,6 milioni di euro. Si tratta dello sviluppo di un’indagine dei finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Bari, che un anno fa portò all’arresto 23 persone, in provincia di Bari, Brindisi, Lecce e in Calabria, nell’ambito delle indagini su un’associazione a delinquere, finalizzata alla truffa aggravata ai danni dell’Unione Europea, che avrebbe indebitamente percepito finanziamenti comunitari alla produzione dell’olio di oliva. 

I finanzieri hanno eseguito anche il sequestro preventivo di 60 conti correnti e titoli, 23 frantoi, 3 locali commerciali e 94 terreni agricoli e immobili. Le indagini hanno accertato che le domande presentate per l’erogazione dei contributi erano corredate da attestati di molitura falsi, rilasciati da frantoi compiacenti, recanti quantitativi totalmente inesistenti o di gran lunga superiori a quelli reali.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725