Mercoledì 10 Agosto 2022 | 15:20

In Puglia e Basilicata

Vendola: se va a giudizio Fitto si dimetta Fitto: lui pensi a governare

Vendola: se va a giudizio Fitto si dimetta Fitto: lui pensi a governare
Botta e risposta tra il governatore della Regione Puglia in carica, Nichi Vendola, e l'ex presidente della Regione, Raffaele Fitto, per il quale è stato chiesto il rinvio a giudizio per tangenti nel settore Sanità. «Se il ministro dei Rapporti con le Regioni va a giudizio nell’inchiesta per la quale è in corso un’udienza preliminare a Bari si deve dimettere» ha sottolineato Vendola. E Fitto gli ha ribattuto: «Vendola pensi a governare»
• L'avv. di Fitto: è una non notizia
• I fatti contestati riguardano il periodo tra il 1999 e il 2005
• L’indagine coinvolge 14 aziende e 76 persone

13 Ottobre 2009

VENDOLA: FITTO DOVREBBE DIMETTERSI 
Se il ministro dei Rapporti con le Regioni, Raffaele Fitto, va a giudizio nell’inchiesta per la quale è in corso un’udienza preliminare a Bari si deve dimettere. È questa la sintesi di dichiarazioni fatte oggi dal presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, che ha incontrato i giornalisti a margine della seduta odierna del consiglio regionale. All’udienza, che si concluderà il 30 novembre prossimo, è costituita parte civile la Regione Puglia. «Normalmente – ha detto Vendola – non commento le vicende giudiziarie, ma devo commentare la reazione ad una vicenda giudiziaria. Siamo di fronte alla richiesta di rinvio a giudizio per il ministro Fitto per una serie di reati che sono di una certa gravità e consistenza ed è del tutto ovvio che l'eventualità del rinvio a giudizio sostanzierebbe la credibilità di un impianto accusatorio passando il vaglio di un giudice terzo». «E questo in qualche maniera, laddove dovesse accadere, – ha aggiunto – renderebbe incompatibile lo svolgimento della funzione di ministro con quella, a quel punto, di imputato». I fatti contestati al ministro fanno riferimento al periodo compreso tra il 1999 e il 2005, quando Fitto era presidente della Regione Puglia, e si prescriveranno tutti entro il 2012. 

FITTO: VENDOLA PENSI A GOVERNARE 
«Non vorrei che Vendola anche oggi avesse avuto uno dei suoi soliti attacchi di preveggenza. Infatti, mi invita alle dimissioni nel caso dovessi essere rinviato a giudizio. Farebbe bene a governare la Puglia anzichè seguire e commentare le mie udienze preliminari». Il ministro per i rapporti con le Regioni, Raffaele Fitto, replica così alle affermazioni del presidente della regione Puglia Nichi Vendola. «Nel 2005, in piena campagna elettorale per le regionali, durante un confronto televisivo – ricorda Fitto – Vendola mi preannunciò dei problemi giudiziari. In quel momento non esistevano ma arrivarono esattamente un anno dopo. Come 'palla di vetro' non è male». «La storia non si fa con i se e con i ma, tuttavia - sottolinea ancora il ministro – un po' di cronaca si può fare. Se quello che sta accadendo a lui e alla sua giunta, fosse accaduto a me ed alla mia giunta ci avrebbero arrestati tutti all’istante, da mesi. Questo lo sanno tutti i pugliesi e ritengo che lo sappiano molto bene lui e i suoi amici. È una valutazione politica non un ficcanasare nelle palle di vetro delle procure».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725