Giovedì 11 Agosto 2022 | 06:55

In Puglia e Basilicata

Nonnino ultrà, rischia Daspo per petardi allo stadio di Nardò

Nonnino ultrà, rischia Daspo per petardi allo stadio di Nardò
A 80 anni finisce denunciato perché trovato in possesso di tre petardi all’interno dello stadio Giovanni Paolo II di Nardò. Il fatto è accaduto ieri durante la partita di calcio del campionato regionale di Eccellenza Puglia tra le squadre del Nardò e del Lucera, alla presenza di circa duemila spettatori. L'ottantenne è stato denunciato in base alla normativa contro la violenza negli stadi. Ora rischia una condanna da sei mesi a tre anni di reclusione

12 Ottobre 2009

NARDO' (LECCE) - A 80 anni finisce denunciato perchè trovato in possesso di tre petardi all’interno dello stadio Giovanni Paolo II di Nardò. Il fatto è accaduto ieri durante la partita di calcio del campionato regionale di Eccellenza Puglia tra le squadre del Nardò e del Lucera, alla presenza di circa duemila spettatori. 

All’inizio del secondo tempo si sono uditi dei botti provenire dal settore della gradinata, opposto agli spogliatoi, molto affollato anche per la presenza di famiglie. I poliziotti in servizio sulla gradinata, dopo aver localizzato la zona dalla quale era partito l’ultimo petardo, grazie ad alcune testimonianze hanno individuato l’autore del lancio. L’anziano tifoso è stato perquisito e trovato in possesso di altri tre petardi nascosti in un pacchetto di sigarette.

L'ottantenne è stato denunciato in base alla normativa contro la violenza negli stadi. Ora rischia una condanna da sei mesi a tre anni di reclusione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725