Venerdì 18 Gennaio 2019 | 21:43

NEWS DALLA SEZIONE

Violenza in città
Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

Bari, migrante scaraventato giù dalla bici per divertimento: «è razzismo»

 
La denuncia
Ex Ilva: da domenica raccolta di firme per esposto contro Arcelor Mittal

Ex Ilva: da domenica raccolta di firme per esposto contro Arcelor Mittal

 
A Bari
Giachetti contro Emiliano: «Ha lavorato per distruggere il Pd»

Giachetti contro Emiliano: «Ha lavorato per distruggere il Pd»

 
L'inchiesta
Cloro sporco in Puglia, interdetti due funzionari di Aqp

«Cloro sporco» in Puglia, interdetti due funzionari di Aqp

 
Ferrovie
Treni in Puglia, in arrivo una task force per garantire la puntualità

Treni in Puglia, in arrivo una task force per garantire la puntualità

 
SERIE D
Cittanova - Bari: il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Cittanova - Bari: il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

 
L'APPUNTAMENTO
Circolo della Vela Bari, i primi 90 annidomani la grande festa con l'open day

Circolo della Vela Bari, i primi 90 anni
domani la grande festa con l'open day

 
Morirono 10 persone
Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

Fabbrica fuochi esplose a Modugno: socio superstite patteggia pena

 
La visita
Criminalità, capo polizia Gabrielli: «Foggiano area difficile, sottovalutata criminalità»

Criminalità, capo polizia Gabrielli: «Foggiano area difficile, sottovalutata criminalità»

 
Il movimento nel Salento
Melendugno: No Tap protestano in tute anticontaminazione

Melendugno: No Tap protestano in tute anticontaminazione

 

Scoiattolo vince contro villette

Il progetto di un insediamento residenziale alle porte di Helsinki è stato bloccato quando è stato scoperto che lo «scoiattolo siberiano volante» si era insediato in zona
HELSINKI - Lo «scoiattolo siberiano volante», il piccolo animale notturno che gode nell'Unione europea della protezione riservata alle specie in via di estinzione, ha vinto un'altra battaglia in Finlandia: il progetto di un quartiere residenziale di lusso alle porte di Helsinki è stato cancellato perché nella zona si sono istallati alcuni esemplari della specie.
Il quartiere, composto da piccole ville di lusso, doveva sorgere a Espoo, in una zona boschiva a pochi chilometri a ovest della capitale: il capitolato d'appalto era già pronto, e i singoli lotti erano già stati messi in vendita, quando l'assessorato per l'ambiente ha avuto notizia del ritrovamento nella zona di alcuni esemplari di scoiattolo volante, e ha bloccato il progetto.
Lo scoiattolo siberiano volante, dichiarato in pericolo di estinzione, in Europa è presente solo in Finlandia, ed è periodicamente oggetto di attenzione e di polemiche: lo stesso ministro del Trasporti finlandese dell'epoca, Kimmo Sasi, un paio d'anni fa aveva proposto che l'Ue lo cancellasse dalla lista delle specie protette, sollevando un coro di proteste da parte degli ambientalisti.
La richiesta di Sasi era basata sull'affermazione che lo scoiattolo volante non è più una specie rara in Finlandia, e dunque non ha bisogno di una protezione che finisce per far lievitare il costo delle costruzioni di almeno il 20 per cento. «Tanto varrebbe allora lasciare abbattere anche tutte le foreste brasiliane, e uccidere tutte le balene» replicò allora Jouko Alhainen, presidente di un'associazione per la conservazione della natura nella Finlandia meridionale, secondo il quale, tra l'altro, la presenza dello scoiattolo volante è anche di per sé un indicatore delle condizioni ambientali della regione.
Lo scoiattolo siberiano volante, che vive tra gli alberi e si nutre di gemme e di foglie, è presente anche in Sud America, e in una variante leggermente diversa si trova in Giappone e in Australia. In Finlandia, la colonia più importante si è stabilita nella zona del parco nazionale di Nuuksio, lungo il tratto più settentrionale dell'autostrada Helsinki-Turku. I suoi peggiori «nemici» sono i proprietari delle foreste, che rivendicano il diritto di tagliare gli alberi, contro la direttiva europea che vieta loro di «distruggere o danneggiare» i luoghi di riproduzione o di riposo di questi animali.
Le autorità cercano da tempo di trovare una soluzione di compromesso amichevole che non procuri perdite gravi ai proprietari dei boschi, ma i ricercatori non sono stati ancora in grado di precisare quanta zona forestale è necessario conservare per preservare la specie.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400