Sabato 13 Agosto 2022 | 10:50

In Puglia e Basilicata

Morti sospette al Policlinico reintegrato il prof. Triggiani

Morti sospette al Policlinico reintegrato il prof. Triggiani
Dopo l'ordinanza del Consiglio di Stato, il prof. Edoardo Triggiani potrebbe (anzi, dovrebbe) essere reintegrato nelle sue funzioni assistenziali, ovvero tornare in sala operatoria e in reparto (nel frattempo «commissariato»). Però Policlinico di Bari e l’Università, secondo quanto afferma il difensore di Triggiani, l’avv. Vincenzo Brunetti, non hanno ancora dato riscontro al provvedimento del massimo organo di giustizia amministrativa

12 Ottobre 2009

BARI - Il prof. Edoardo Triggiani può tornare in reparto. Il Consiglio di stato ha depositato un’ordinanza con la quale riammette il docente universitario sospeso un anno fa dalle funzioni perchè al centro di un’indagine giudiziaria per presunte condotte colpose nel corso di alcuni interventi chirurgici (uno in particolare durato 36 ore), parte dei quali culminati con la morte dei pazienti. Triggiani, per tale ragione, era stato destinatario di una revoca della convenzione tra Policlinico e Università che di fatto impediva al professionista l’esercizio dell’attivià assistenziale. 

La vicenda è approdata più volte nelle aule del Tar e del Consiglio di stato, soprattutto dopo un primo provvedimento cautelativo del Policlinico, poi sostituito da un altro che teneva conto dell’esito di un’indagine di una commissione interna dello stesso ospedale ex Consorziale. Sta di fatto, ora, che al termine di una complessa istruttoria al Consiglio di Stato (tre udienze e una relazione del ministero), i giudici della sesta sezione di Palazzo Spada (presidente Claudio Varrone, relatore Claudio Contessa) hanno deciso di accogliere la sospensiva richiesta dal prof. Triggiani e rinviare a una fase di merito un esame più approfondito e definitivo della vicenda. 

In breve, il prof. Triggiani potrebbe (anzi, dovrebbe) essere reintegrato nelle sue funzioni assistenziali, ovvero tornare in sala operatoria e in reparto (nel frattempo «commissariato»). Policlinico e l’Università, secondo quanto afferma il difensore di Triggiani, l’avv. Vincenzo Brunetti, non hanno ancora dato riscontro al provvedimento del massimo organo di giustizia amministrativa. Motivo per il quale potrebbe essere nominato un commissario ad acta attraverso il cosiddetto «giudizio di ottemperanza ». 
NICOLA PEPE
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725