Martedì 21 Maggio 2019 | 00:38

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Taranto, il questore vieta i funerali pubblici per il boss Taurino

Taranto, il questore vieta i funerali pubblici per il boss Taurino

 
La sentenza
Bari, donna morì dopo aver bevuto yogurt: assolto gestore bar

Bari, donna morì dopo aver bevuto yogurt: assolto gestore bar

 
La visita
Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

 
Lotta alla mafia
Bari, clan Diomede-Mercante e Capriati: al via il processo per 90 affiliati

Bari, clan Diomede-Mercante e Capriati: al via il processo per 90 affiliati

 
La protesta
Flash mob di FI e Dit: «Emiliano rimuova Cassano»

Flash mob di FI e Dit: «Emiliano rimuova Cassano»

 
La tradizione
Trecento bovini dalla Puglia al Molise: ecco la transumanza

Trecento bovini dalla Puglia al Molise: ecco la transumanza

 
L'intervista
Incontri d'autore, Ivana Spagna ospite della «Gazzetta» Segui la diretta

Incontri d'autore, Ivana Spagna ospite della «Gazzetta» Rivedi la diretta

 
Il sopralluogo
Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato»

Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato» FT
Ulivi infetti anche nel Tarantino

 
L'iniziativa
Giovinazzo, riparano una panchina rotta e il sindaco li elogia: «Orgoglioso di voi»

Giovinazzo, riparano una panchina rotta e il sindaco li elogia: «Orgoglioso di voi»

 
La mobilitazione il 21 maggio
Bari, corteo contro Salvini: «Vieni vestito da Zorro»

Bari, al corteo contro Salvini: «Vieni vestito da Zorro». Comparso il primo striscione

 
L'indagine
Arresto Giancaspro, legale sindaco Trani: «Accuse infondate»

Bancarotta, l'ex patron del Bari Giancaspro interrogato per 6 ore
Legale sindaco Trani: «Accuse infondate»

 

Il Biancorosso

L'ALLENATORE
Cornacchini: "Daremo battaglia ad AvellinoDimostreremo di essere la squadra più forte"

Cornacchini: «Ad Avellino dimostreremo di essere la squadra più forte»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl caso
Taranto, il questore vieta i funerali pubblici per il boss Taurino

Taranto, il questore vieta i funerali pubblici per il boss Taurino

 
BariL'evento
Ecco «Bitonto cortili aperti» con la guida di 800 studenti

Ecco «Bitonto cortili aperti» con la guida di 800 studenti

 
BrindisiL'appello di Adelina
Da 20 anni a Brindisi: «Sono malata datemi la cittadinanza»

Da 20 anni a Brindisi: «Sono malata datemi la cittadinanza»

 
PotenzaComando provinciale
Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

Controlli dei Carabinieri, sei denunciati nel Potentino

 
BatSanità
Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

 
HomeLa visita
Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

Cagnano Varano, Trenta balla la tarantella con le ballerine del Gargano

 
LecceIl sopralluogo
Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato»

Xylella, Centinaio: «Chiedo scusa alla Puglia per il voltafaccia dello Stato» FT
Ulivi infetti anche nel Tarantino

 
MateraAi domiciliari
Matera, minaccia moglie e la picchia davanti ai figli, arrestato

Matera, minaccia moglie e la picchia davanti ai figli, arrestato

 

i più letti

Una soluzione per l'Iraq - La Rice vola in Europa

Spera che «non ci siano obiezioni» all'Onu perché gli Stati Uniti mantengano il comando della forza di pace internazionale ma non ha escluso la possibilità d'un comando separato per la protezione dei funzionari dell'Onu - Visita a sorpresa di Rumsfeld a Baghdad
WASHINGTON - Condoleezza Rice, consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti, s'appresta a compiere una missione in Europa per consultazioni con Russia e Germania sulla nuova risoluzione sull'Iraq delle Nazioni Unite.
La Rice spera che la nuova risoluzione sia pronta «presto» (prima del passaggio di poteri il 30 giugno dalle forze d'occupazione a un governo iracheno) e conta che essa incoraggi altri Paesi ad inviare truppe in Iraq per contribuire a garantire la sicurezza nel Paese.
Il consigliere del presidente George W. Bush, che sarà a Mosca sabato e domenica e a Berlino fino a lunedì, ne ha parlato con alcuni giornalisti europei, affermando che «l'Iraq merita una possibilità» di libertà e democrazia e che il mondo intero «merita una sicurezza che può venire solo da un cambiamento nel Medio Oriente».
La Rice ha espresso fiducia nella tenuta della coalizione, indicando, in particolare, nell'Italia «un buon amico e un forte alleato» degli Stati Uniti. Rispondendo a domande sul rischio che altri Paesi seguano l'esempio della Spagna, che s'è ritirata dall'Iraq, il consigliere di Bush ha affermato: «Nella guerra al terrorismo una pace separata con al Qaida non è possibile». Bisogna stare attenti a non leggere nel ritiro della Spagna «il messaggio sbagliato»: «Il governo di Madrid deve stare attento a trasmettere il messaggio giusto».
Anche gli americani, però, devono mandare messaggi giusti dopo lo scandalo degli abusi nelle carceri irachene: «Dopo quelle foto, nulla sarà più "business as usual" in Iraq. Dobbiamo mostrare che una democrazia in questi casi funziona», individuando i responsabili e punendoli.
«E' nostra responsabilità perseguire gli abusi», ha detto la Rice, ribadendo il no alla Corte penale internazionale: «Faremo vedere che siamo capaci di farlo».
E alle domande che evocavano la possibilità di dimissioni del segretario alla difesa Donald Rumsfeld, il consigliere di Bush ha risposto che Rumsfeld è un capo del Pentagono «efficace»: «Tutti noi crediamo che sia efficace». Quanto alle voci che la indicano come candidata a sostituirlo, come scrive il Wall Street Journal, «non c'è bisogno di rimpiazzarlo, perchè resta dov'è: Rumsfeld s'è assunto la responsabilità di quanto è accaduto, ma ha anche la responsabilità d'indagare e di operare perché nulla del genere accada più».
La Rice ha riconosciuto che in Iraq s'è recentemente verificata «una serie di eventi molto molto brutti», ma ha aggiunto che «gli iracheni non vanno abbandonati» e vanno aiutati «a farsi avanti e ad assumersi la responsabilità» della gestione del loro Paese.
Nel frattempo, il consigliere di Bush spera che «non ci siano obiezioni» all'Onu perché gli Stati Uniti mantengano il comando della forza di pace internazionale in Iraq, ricordando che non c'era stato disaccordo nella coalizione perché gli Stati Uniti assumessero il comando, vista l'entità del loro contingente.
La Rice non ha escluso la possibilità d'un comando separato per la protezione dei funzionari dell'Onu, ma ha sottolineato che la cosa importante è garantire «una protezione efficace» a quanti opereranno in Iraq.
Giampiero Gramaglia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400