Giovedì 18 Agosto 2022 | 23:03

In Puglia e Basilicata

Primarie Pd in Puglia Tutti appesi al 25

Primarie Pd in Puglia Tutti appesi al 25
di BEPI MARTELLOTTA
Sarà a fine ottobre il giorno della verità sul nuovo segretario nazionale del Pd. Da un lato, infatti, il premier Berlusconi ha invitato i suoi a stare calmi con l’ufficializzazione delle candidature (compresa quella del magistrato Dambruoso in Puglia), onde tastare il terreno con l’Udc. Dall’altro, il Pd ha la necessità di allargare il perimetro sia coi centristi sia con l’Idv di Di Pietro e in molti valutano queste possibilità a seconda di chi guiderà il partito
• Attese le mosse della Poli Bortone

10 Ottobre 2009

di BEPI MARTELLOTTA

BARI - Tutti appesi al 25 ottobre, ovvero al giorno della verità sul nuovo segretario nazionale del Pd. Da un lato, infatti, il premier Berlusconi ha invitato i suoi a stare calmi con l’ufficializzazione delle candidature (compresa quella del magistrato Dambruoso in Puglia), onde tastare il terreno con l’Udc per possibili accordi. Dall’altro, il Pd ha la necessità di allargare il perimetro sia coi centristi sia con l’Idv di Di Pietro e in molti valutano queste possibilità a seconda di chi guiderà il partito. Se, infatti, le primarie dovessero confermare il voto degli iscritti, che ha visto Bersani e l’area D’Alema vincitori, l’intesa col partito di Casini viene considerata a portata di mano. Anzi, c’è chi è pronto a giurare che l’intesa tra D’Alema ed Enrico Letta su Bersani segretario abbia già suggellato il percorso, con candidati nelle regioni «digeribili» anche da Casini.

E in Puglia il nome che continua a circolare è quello di Francesco Boccia. Se, invece, dovesse esserci l’exploit di Franceschini alle primarie, il quadro potrebbe cambiare, con una spaccatura interna al Pd tra sinistra e moderati e una difficoltà dell’Udc a chiudere accordi «caso per caso» col centrosinistra. Ipotesi, queste, che hanno delle conseguenze sulle Regionali in Puglia. Dal Pd locale tutti candidati segretari hanno ribadito il loro fermo e convinto sì alla ricandidatura di Nichi Vendola, ma tutto sta a capire come metterla col partito nazionale e con eventuali accordi prestabiliti con Casini. 

In caso di vittoria di Franceschini, invece, il sì a Vendola viene dato per scontato, ma l’accordo coi centristi salterebbe per aria e, a quel punto, un’intesa locale di Casini con Berlusconi sul magistrato Dambruoso sarebbe più a portata di mano. Infine, la «variabile» Italia dei Valori. I dipietristi, pur mantenendo aperta la porta del confronto col centrosinistra, hanno già cominciato a tastare il terreno nell’area centrista, trovando molti punti in comune con «Io Sud» di Adriana Poli Bortone, che ai più appare smarcata dall’Udc dopo il patto sancito per le ultime amministrative. E in quel «polo del buonsenso» che l’Idv sta tentando di mettere in piedi non è da escludere che possano finirci sia quei centristi che quei Democratici scontenti dell’ipotesi Vendola, notoriamente invisa all’Italia dei Valori. Anche in questo caso, per il Pd sarà difficile scegliere chi buttare giù dalla torre: se blinda Vendola, salta l’accordo (e i voti) con l’Idv; se blinda Boccia salva il patto (e i voti) dell’Idv ma rischia la rottura col partito pugliese, pronto a seguire il governatore uscente e a sostenerne la discesa in campo con una lista autonoma. 

Tutti appesi al 25 ottobre, dunque, anche coloro che stanno con le orecchie tese alle pareti della Procura di Bari, onde capire come evolverà nelle prossime settimane l’inchiesta. Perché anche su questa si sta giocando il toto-governatori del 2010. Da un lato il Pdl col magistrato in campo, dall’altro il centrosinistra che deve uscire dal «fango» mediatico: c’è chi vuole farlo col volto di Vendola, c’è chi invece spera arrivino nuove notizie d’inchiesta, che possano indurre il governatore uscente a fare un passo indietro onde presentarsi agli elettori con un volto nuovo. Se ne riparlerà a novembre.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725