Martedì 09 Agosto 2022 | 22:38

In Puglia e Basilicata

Inchiesta sanità-Puglia "Inammissibile ricorso ex dg Asl Cosentino"

Inchiesta sanità-Puglia "Inammissibile ricorso ex dg Asl Cosentino"
BARI - I giudici della prima sezione del Tar di Bari hanno dichiarato inammissibile il ricorso presentato dall'ex direttore generale della Asl di Bari Lea Cosentino contro le delibere della giunta regionale pugliese che l'hanno prima sospesa e poi licenziata perchè indagata in una delle inchieste della procura di Bari sul malaffare nei rapporti tra politici e imprenditori
• Otto Pm ad indagare sulla Sanità pugliese

09 Ottobre 2009

BARI - I giudici della prima sezione del Tar di Bari hanno dichiarato inammissibile il ricorso presentato dall'ex direttore generale della Asl di Bari Lea Cosentino contro le delibere della giunta regionale pugliese che l'hanno prima sospesa e poi licenziata perchè indagata in una delle inchieste della procura di Bari sul malaffare nei rapporti tra politici e imprenditori.

Il Tar ha rilevato difetti di giurisdizione stabilendo che a decidere dovrà essere il giudice ordinario. La motivazione si fonda sul presupposto che tra la Regione Puglia e il Direttore generale della Asl «intercorre un rapporto privatistico di lavoro autonomo» e quindi le controversie sono di competenza del giudice ordinario. Lea Cosentino aveva presentato ricorso al Tar per ottenere non il reintegro nella funzione ma un risarcimento di danni da parte della Regione Puglia pari a un milione di euro.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725