Mercoledì 28 Settembre 2022 | 12:15

In Puglia e Basilicata

ELEZIONI POLITICHE 2022

Centrodestra

43,79%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

26,13%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,79%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,43%

Movimento 5 Stelle

Centrodestra

44,02%

Fratelli d'Italia con Giorgia Meloni


Forza Italia


Lega per Salvini Premier


Noi Moderati / Lupi – Toti – Brugnaro – UDC

Centrosinistra

25,99%

Partito Democratico – Italia Democratica e Progressista


Alleanza Verdi e Sinistra


Impegno Civico Luigi Di Maio – Centro Democratico


+Europa

Terzo Polo

7,74%

Azione – Italia Viva – Calenda

M5S

15,55%

Movimento 5 Stelle

 

Bari, in 70 truffati da finanziarie: sei persone arreste

Bari, in 70 truffati da finanziarie: sei persone arreste
BARI - Sono una settantina le vittime della truffa che, attraverso società finanziarie, sarebbe stata perpetrata da sei persone arrestate dalla Guardia di finanza di Bari. In carcere sono finiti il titolare di una società di intermediazione finanziaria, Gianluca Lopez, e i suoi collaboratori Giuseppe Cannale e Antonello Saverio Maurelli. Arresti domiciliari invece per Maria De Maggis, e le sorelle Maria e Anna Vasto, segretarie delle finanziarie.

08 Ottobre 2009

BARI - Sono una settantina le vittime della truffa che, attraverso società finanziarie, sarebbe stata perpetrata da sei persone arrestate dalla Guardia di finanza di Bari. In carcere sono finiti il titolare di una società di intermediazione finanziaria, Gianluca Lopez, di 39 anni, e i suoi collaboratori Giuseppe Cannale, di 34 anni, e Antonello Saverio Maurelli, di 34 anni, ritenuti dagli investigatori i procacciatori della clientela. Arresti domiciliari invece per Maria De Maggis, di 30 anni, e le sorelle Maria e Anna Vasto, di 41 e 34 anni, segretarie delle finanziarie. Il provvedimento restrittivo è stato emesso dal gip del tribunale di Bari Sergio Di Paola su richiesta del pm Renato Nitti. 

Secondo quanto accertato dai finanzieri, la truffa avrebbe fruttato agli arrestati circa 200.000 euro. Le società finanziarie coinvolte, la Easyfin Italia e la Prestofin, che ha sostituito la prima, hanno avviato la loro attività nel giro di poco tempo l’una dall’altra. 

“Era un’associazione ben strutturata – ha spiegato in una conferenza stampa con i finanzieri il procuratore di Bari, Antonio Laudati – che ha ingannato famiglie in condizioni economiche spesso ai limiti della sopravvivenza, costrette a chiedere soldi in prestito per ripianare altri debiti”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725