Sabato 13 Agosto 2022 | 12:15

In Puglia e Basilicata

«La brigata "Pinerolo" di Bari andrà in Afghanistan in anticipo»

«La brigata "Pinerolo" di Bari andrà in Afghanistan in anticipo»
Oggi, nel  poligono di tiro di Torre Veneri (Lecce), alla prima esercitazione addestramento col mezzo blindato "Freccia", era presente anche il capo di Stato Maggiore dell’Esercito, generale Giuseppe Valotto, che ha detto che il "Freccia" della "Pinerolo" affiancherà e integrerà i blindati "Lince", che già sono in Afghanistan, dal secondo semestre del 2010. Anzi, forse prima, perché ha spiegato: «Stiamo facendo di tutto per anticipare i tempi»

07 Ottobre 2009

LECCE – Si chiama "Freccia" ed è il mezzo blindato di ultima generazione in dotazione all’Esercito italiano. Blindato, dotato delle tecnologie all’avanguardia, è il primo completamente digitalizzato. La prima esercitazione in Italia si è svolta oggi sul campo di addestramento del poligono di tiro di Torre Veneri, a pochi chilometri da Lecce. Ad eseguirla la prima compagnia di fanteria media dell’82/o Reggimento Torino di stanza a Barletta. All’esercitazione ha assistito il capo di Stato Maggiore dell’Esercito, generale di Corpo d’Armata, Giuseppe Valotto. 

"Freccia" – ha detto il generale – affiancherà e integrerà l'azione dei "Lince", i blindati già operativi in Afghanistan, dal secondo semestre del 2010. «Stiamo facendo di tutto per anticipare i tempi – ha spiegato Valotto, perchè operare in quello scenario con un mezzo simile, estremamente sicuro, di categoria A4, significa un estremo vantaggio per i nostri soldati».

Il nuovo blindato supertecnologico è dotato di impianto antincendio e antiesplosione con filtri antiattacco chimico. Grazie alla digitalizzazione, dal "Freccia" si potrà comunicare direttamente con gli uomini impegnati sul terreno e con le altre forze schierate, garantendo un’elevata capacità di copertura e protezione. Finora sono dodici i "Freccia" costruiti da Oto Melara di Finmeccanica. Altri 54 quelli in fase di realizzazione. 

«"Freccia" – ha aggiunto il generale Valotto – è un mezzo che ben si coniuga con "Soldato Futuro", progetto che prevede equipaggiamenti individuali innovativi, digitalizzati, completamente integrati tra loro nell’ottica che vede l’uomo e la sua sicurezza sempre al centro del nostro sistema».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 

BLOG

- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725