Venerdì 30 Settembre 2022 | 18:29

In Puglia e Basilicata

LA POLITICA

Elezioni, ricorso di due consiglieri regionali su liste Pd Puglia. I dem di Foggia orgogliosi di Piemontese

Elezioni, ricorso di due consiglieri regionali su liste Pd Puglia

Il simbolo elettorale del Partito Democratico

La denuncia di Amati e Mennea: «Un partito che difende la legalità non può avere candidati espressi con atti illegali e modalità sessiste»

18 Agosto 2022

Redazione online

Due consiglieri regionali del Pd pugliese, Ruggiero Mennea e Fabiano Amati, questa mattina hanno presentato un ricorso urgente «alla Commissione nazionale di garanzia per annullare le liste del Pd Puglia e modificarle». Lo annunciano i due esponenti del Partito democratico pugliese.

«Se sei un partito che in Parlamento va per difendere la legalità - commentano - non puoi nominare i parlamentari con atti illegali e modalità sessiste. Le liste del Pd Puglia, infatti, sono state composte in violazione delle seguenti regole: parità di genere perché composte con soli capilista uomini; mancanza di elezioni primarie o sistema di ampia consultazione (contendibilità); uguaglianza di tutti gli iscritti; designazioni collegiali; rappresentatività politica e territoriale; pubblicità della procedura di selezione; modalità democratica di approvazione delle candidature attraverso organi rappresentativi; rinunce e sostituzioni senza riconvocare la direzione nazionale». Secondo i due consiglieri regionali, quindi, sarebbero «numerose le violazioni».

«Siamo orgogliosi per la decisione assunta dalla direzione nazionale del Partito democratico e dal segretario Enrico Letta di candidare per le imminenti elezioni politiche Raffaele Piemontese capolista del collegio plurinominale Foggia-Bat nonché nel collegio uninominale Gargano, Cerignola e Manfredonia. È questo un riconoscimento del lavoro svolto dalla federazione di Foggia in Capitanata di cui il vicepresidente della Giunta regionale è la punta più avanzata di una rete di sindaci e giovani amministratori». Così Lia Azzarone, segretario provinciale del Pd, dopo l'ufficializzazione delle liste del Partito democratico. «La nostra soddisfazione - aggiunge - è completata dalla candidatura che il Pd schiera nel collegio uninominale Foggia, con Valentina Lucianetti, già presidente del Pd provinciale, professionista da sempre impegnato nella lotta alla criminalità».
«Non da meno - sottolinea - la scelta di schierare Teresa Cicolella nel collegio uninominale per il Senato della Repubblica, una donna di grande tenacia come dimostra il lavoro che sta svolgendo come assessore nel Comune di Cerignola per il riscatto di una terra difficile ed importante per le nostre comunità, una determinazione la sua già suggellata dal voto delle ultime regionali, competizione in cui è risultata la prima dei non eletti». «Un sincero ringraziamento - conclude la segretaria del Pd Foggia - rivolgiamo a Michele Bordo, per l'impagabile impegno profuso in questi anni per la provincia di Foggia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725