Giovedì 11 Agosto 2022 | 09:35

In Puglia e Basilicata

Vertenza Lasme si tratta a Roma Appello a Napolitano

Vertenza Lasme si tratta a Roma Appello a Napolitano
Continua il confronto al ministero dello Sviluppo economico per individuare una soluzione alla vertenza Lasme-Melfi (industria dell'indotto Fiat in Basilicata). Sono in bilico 174 posti di lavoro. Il segretario nazionale della Uilm, Eros Panicali: «Venerdì 2 ottobre porremo la questione al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in visita in Basilicata». Prossimo incontro a Roma fissato per il 6 ottobre

01 Ottobre 2009

ROMA – Continua il confronto al ministero dello Sviluppo economico per individuare una soluzione alla vertenza Lasme (industria dell'indotto Fiat). Il tavolo aperto al dicastero di Via Veneto su impulso del ministro Claudio Scajola – si legge in una nota – si è impegnato a discutere, già dal prossimo incontro, sulle seguenti proposte: individuazione del miglior strumento per la tutela del reddito dei 174 operai messi in mobilità e integrazione alla produzione che l’azienda si impegna a mantenere a Melfi. 

La "task force" del ministero guidata da Giampiero Castano, responsabile della gestione crisi, ha giudicato proficuo l'incontro di oggi e continuerà ad operare per individuare una conclusione positiva alla vertenza. Con Vito De Filippo, presidente della Regione Basilicata, erano presenti all’incontro parlamentari e rappresentanti delle istituzioni regionali, dei sindacati e dell’impresa. Le parti si incontreranno nuovamente presso il ministero di Via Veneto agli inizi della prossima settimana. 

UILM: APPREZZIAMO DISPONIBILITA' AZIENDA 
''Un incontro interlocutorio, ma apprezziamo la disponibilità dell’azienda”; è quanto afferma il segretario nazionale della Uilm, Eros Panicali, commentando la vertenza Lasme. “Venerdì 2 ottobre porremo la questione al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano in visita in Basilicata”, aggiunge, ricordando che il nuovo incontro previsto per martedì 6 ottobre al ministero dello Sviluppo economico. “Questa disponibilità dell’azienda – dice Panicali – lascia ben sperare per una soluzione concordata col sindacato”.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725