Domenica 14 Agosto 2022 | 02:27

In Puglia e Basilicata

Petruzzelli: 4 ottobre l'inaugurazione (ma senza Berlusconi)

Petruzzelli: 4 ottobre l'inaugurazione (ma senza Berlusconi)
BARI - Il Petruzzelli viene restituito alla città. Saranno il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta e il ministro per gli Affari regionali Raffaele Fitto a presenziare alla cerimonia di inaugurazione fissata per il 4 ottobre. La data è stata decisa questa mattina, al termine dell’incontro fra il sindaco e presidente della Fondazione Michele Emiliano e il capo del governo della Provincia, Francesco Schittulli.

25 Settembre 2009

di Antonella Fanizzi

BARI - Il Petruzzelli viene restituito alla città. Saranno il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Gianni Letta e il ministro per gli Affari regionali Raffaele Fitto a presenziare alla cerimonia di inaugurazione fissata per il 4 ottobre. La data è stata decisa questa mattina, ne corso  dell’incontro fra il sindaco e presidente della Fondazione Michele Emiliano e il capo del governo della Provincia, Francesco Schittulli.

L'inuagurazione avverrà con l’esibizione dell’Orchestra della Provincia che interpreta la ''Nona di Beehtoven'' e con il coro che intonerà l’«Inno alla gioia» (lo prova da giorni). Alla prima serata saranno presenti solo autorità e rapprtesentanti delle istituzioni, mentre il giorno 5 assisteranno alla replica le maestraneze del Petruzzelli e i 1200 baresi che hanno partecipato al sorteggio orgaizzato nei mesi scorsi.

Palazzo Chigi dà così il via libera all’apertura del politeama. A dare la notizia è proprio Schittulli, che ieri a Roma, insieme al vicepresidente e assessore provinciale alla Cultura Nuccio Altieri, ha avuto una serie di colloqui con il ministro per i Beni culturali Sandro Bondi e con altri esponenti del Governo. «Mi sono fatto portavoce - racconta Schittulli - del valore di riaprire il teatro in tempi brevi. Contrasti e polemiche devono essere messi da parte affinchè i cittadini di Bari, della Puglia e del Mezzogiorno possano tornare ad ascoltare la musica e ad applaudire gli artisti di fama internazionale». 

Il presidente della Provincia è pronto a fare la sua parte affinchè l’inaugurazione sia memorabile e a posticipare le decisioni in merito alla gestione del teatro e alla rappresentanza dell’ente all’interno del consiglio di amministrazione della Fondazione a dopo il taglio del nastro. «È il momento di far festa - dice -. Sono passati diciotto anni di silenzio. Ora a risuonare sarà la musica». 

Schittulli si appunta la medaglia di mediatore: «La ricostruzione dalle ceneri è completa. Il Governo ha espresso massima disponibilità. Tocca alle istituzioni locali portare a termine l’opera».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725